Cerca

veneto

Veneto: in Consiglio pl statale per servizio civile o militare obbligatorio (2)

14 Giugno 2018

0

(AdnKronos) - (Adnkronos) - Iniziato l’esame della Legge regionale europea illustrata dall’Assessore alla programmazione, fondi UE, turismo e commercio estero. Si tratta di un atto previsto dalla legge regionale n. 26/2011 che, nel disciplinare la partecipazione della Regione del Veneto al processo normativo e all’attuazione del diritto e delle politiche dell’Unione Europea, pone in capo alla Giunta una serie di adempimenti ricorrenti tra i quali quello di presentare al Consiglio un Disegno di legge regionale europea (nel caso di specie, il n. 353/2018) volto ad assicurare l’adeguamento dell’ordinamento regionale a quello dell’UE, e una Relazione sullo stato di attuazione della legge regionale europea dell’anno precedente.

Il Veneto ha adottato le leggi europee per gli anni 2012, 2013, 2014 e 2017. Il 2018 è dunque il quinto anno in cui viene predisposto il disegno di legge regionale europea, provvedimento che, nella prospettiva del riconoscimento al Veneto di un’autonomia differenziata, assumerà in futuro una sempre maggiore rilevanza, anche al fine di evitare contestazioni da parte della Commissione UE con la possibile apertura di procedure di infrazione nelle materie di competenza regionale. L’esame puntuale della Legge regionale europea proseguirà nel corso delle prossime sedute della Prima commissione che, ai fini del via libera, acquisirà anche i pareri delle altre Commissioni consiliari.

Incardinato nella Prima commissione anche il Progetto di legge n. 352 di iniziativa della Giunta relativo al rendiconto generale della Regione per l’esercizio finanziario 2017 presentato dal Vicepresidente della Regione e Assessore al bilancio. Anche in questo caso il provvedimento sarà trasmesso alle altre Commissioni permanenti per l’espressione del parere di competenza.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media