Cerca

lazio

A Roma oltre 96.000 imprese femminili, una su tre nel commercio

Roma, 18 nov. (Labitalia) - Crescono di più della media, sono specializzate nel settore del commercio e hanno superato il numero delle 96.000 unità. Sono le imprese femminili a Roma e provincia nell'analisi realizzata dall’ufficio studi della Camera di commercio di Roma. L'indagine è stata presentata oggi, durante il convegno 'M’illumino d’impresa - Premio Idea Innovativa', organizzato dalla Camera di commercio di Roma e dal suo Comitato per la promozione dell’imprenditorialità femminile.

La quota delle imprese femminili sul totale delle imprese romane (477mila) è pari al 20,1%. Il settore che vanta il maggior numero di imprese femminili è quello del commercio con 28.537 unità, pari al 29,7% del totale delle imprese in rosa. Vanno segnalati, comunque, per significatività numerica, i settori: alloggio e ristorazione con 8.957 imprese (9,3% del totale); servizi di supporto alle imprese con 5.826 imprese (6,1% del totale) e costruzioni con 5.297 imprese (5,5% del totale). Nell’ultimo anno, a Roma e provincia, le imprese femminili sono aumentate di 2.249 unità, con un tasso di variazione del +2,4%, superiore a quello generale che è pari a +1,4%.

“L’imprenditoria femminile, come del resto l’intero tessuto imprenditoriale romano e italiano, hanno risentito inevitabilmente - afferma il presidente della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti - della lunga e profonda crisi che ha colpito tutti i settori produttivi. Nel 2015 registriamo importanti segnali di ripresa dell’attività economica, bisogna lavorare alacremente per consolidare questi segnali e rendere la crescita strutturale".

"I dati ci dicono che, a Roma come in Italia, è presente una classe di imprenditrici che dà un contributo sempre più rilevante alle dinamiche economiche. Siamo convinti che un maggior coinvolgimento delle donne nei processi di sviluppo possa essere di impulso a tutto il sistema economico e sociale”, conclude Tagliavanti.

L’evento è stato l’occasione per presentare le imprese vincitrici della quarta edizione del bando 'Premio Idea Innovativa, la nuova imprenditorialità al femminile', istituito dalla Camera di commercio di Roma: Laura Raccah per il progetto 'Ciao', Laura Amendolagine per il progetto 'Make up on line', Elena Maria Scopelliti per il progetto 'PrendoPosta.it', Imma Puzio per il progetto 'Ristomondo' e Simona Berardi insieme a Carla Armillei per il progetto 'Sensum Lab'. Alle vincitrici va un premio fino a un massimo di 5mila euro per la realizzazione della propria idea imprenditoriale.

“La nostra attività - afferma Alberta Parissi, presidente del Comitato per la promozione dell’imprenditorialità femminile della Cciaa di Roma - e il nostro supporto alle imprese femminili del territorio, anche in questi anni di sempre più stringenti vincoli di bilancio e risorse limitate, non sono mai venuti meno. Un fatto che mi rende orgogliosa e che conferma l’attenzione che la Camera di commercio di Roma dedica al mondo delle imprese femminili, una realtà dinamica che va tutelata e incoraggiata". "La folta presenza di donne nel consiglio della Camera di commercio di Roma e, per la prima volta in assoluto, la nomina di una donna nella giunta camerale, spinge me e l’intero Comitato a lavorare sempre più duramente e con maggiore entusiasmo”, conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog