Cerca

lombardia/milano

Sipcam-Oxon 1° gruppo multinazionale italiano settore agrochimico

Sipcam-Oxon 1° gruppo multinazionale italiano settore agrochimico

Milano, 26 nov. (Labitalia) - Sipcam e Oxon, con sede a Milano, hanno annunciato i dati del bilancio consolidato del primo semestre 2015, raggiungendo dei risultati che confermano le due società quale prima realtà multinazionale italiana e 15esima al mondo del settore agrochimico. Sipcam, cui fanno capo la formulazione e la distribuzione di agrofarmaci, fertilizzanti e sementi, ha realizzato ricavi per 158,5 milioni di euro, con un margine operativo lordo (Ebitda) pari a 21,5 milioni di euro. Il margine operativo netto (Ebit) è positivo e pari a 17,9 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta risulta pari a 106,6 milioni di euro e comprende l’operazione di finanza straordinaria di emissione, da parte della capogruppo Sipcam, di un prestito obbligazionario di 15 ml di euro.

Per quanto riguarda Oxon, società attiva nella sintesi di principi attivi per agrofarmaci e di intermedi chimici, i ricavi ammontano a 92,0 milioni di euro con un Ebitda pari a 11,9 milioni di euro e un Ebit pari a 7,4 milioni di euro. La posizione finanziaria netta risulta pari a 59,5 milioni di euro.

“I risultati -afferma Giovanni Affaba, amministratore delegato di Sipcam-Oxon- riflettono la buona performance economica delle società del gruppo in Europa, Nord America e Far East. Brasile e Argentina hanno, invece, risentito nella prima parte dell’anno delle difficoltà economico- finanziarie che caratterizzano quest’area del continente americano”.

“La nostra politica di crescita -dichiara Nadia Gagliardini, presidente di Sipcam-Oxon- prosegue sia a livello di portafoglio prodotti che di presenza nei maggiori mercati mondiali. Il comparto agricolo esprime aspettative positive, che intendiamo cogliere attraverso l’introduzione di prodotti innovativi e, se le condizioni lo consentiranno, attraverso l’apertura di nuove filiali all’estero".

"I risultati 2014 -fa notare- unitamente a quelli di business plan, e anche alla luce dei risultati del primo semestre 2015, consentiranno inoltre il realizzarsi di importanti investimenti, materiali e immateriali”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog