Cerca

dati

Da addobbi a luminarie arriva vademecum per feste sicure

Da addobbi a luminarie arriva vademecum per feste sicure

Roma, 14 dic. (Labitalia) - Dalla stabilità degli addobbi di Natale al rischio incendio, è bene adottare alcuni accorgimenti per evitare incidenti domestici in questi giorni di festa. E proprio per questo l'Unione nazionale consumatori ha realizzato un vademecum per evitare incidenti domestici che metterebbero a rischio le festività natalizie.

Per prima cosa, occorre fissare bene le decorazioni, facendo particolare attenzione, soprattutto se ci sono dei bambini in casa, agli addobbi in vetro (meglio metterli nei punti più alti) e a quelli che hanno parti piccole che possono esser ingerite; scegliere con cura anche la base dell’albero, che deve essere proporzionata alle dimensioni e se è il caso andrebbe rinforzata per evitare che l’albero si rovesci.

Particolare attenzione va fatta alle luci, ecco quindi 10 semplici consigli per l’acquisto delle luminarie: 1) acquistate le luminarie solo in negozi di fiducia e da rivenditori qualificati, mai da venditori abusivi non autorizzati, possibilmente da ditte specializzate e note nella vendita di prodotti elettrici.

Poi: 2) non acquistate luminarie che non hanno scritte e indicazioni in lingua italiana, devono esserci anche le istruzioni sulle modalità di utilizzo, e non acquistate prodotti che non hanno le informazioni sulla provenienza; sulla confezione devono essere indicati, infatti, il Paese di origine, se situato fuori dall’Unione europea, e il nome o la ragione sociale, nonché l’indirizzo della sede legale del fabbricante o dell’importatore responsabile dell’immissione sul mercato.

E ancora: 3) Acquistate solo luminarie con il marchio Ce, con la C staccata dalla E (altrimenti è China Export): 4) per prodotti elettrici è consigliato anche il marchio di sicurezza (Imq); 5) le luminarie non sono giocattoli, quindi non affidatele ai bambini; 6) attenti agli animali domestici.

Infine: 7) ricordate che prezzi molto bassi possono essere indice di scarsa qualità e di possibile pericolo; 8) controllate che la confezione sia integra; 9) conservate sempre lo scontrino per poter cambiare la merce difettosa; 10) buttate l’imballaggio, ma ritagliate l’indirizzo del produttore o distributore, potrebbe servire per azioni legali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog