Cerca

dati

Fogliani, Italia faccia come Francia e approvi legge contro sprechi alimentari

Fogliani, Italia faccia come Francia e approvi legge contro sprechi alimentari

Genova, 5 feb. (Labitalia) - Si celebra oggi la Giornata mondiale contro gli sprechi alimentari. Nell'occasione, Qui Foundation, onlus attiva dal 2007 per la ridistribuzione delle eccedenze del settore food, chiede di "tornare a parlare di impegni concreti". "In Italia, si sprecano ogni anno 8,4 miliardi di euro di cibo. Qui Foundation, da sola, attraverso il progetto Pasto Buono, è riuscita a recuperare 800mila pasti in nove anni di attività. 300mila solo nell’ultimo anno. Ma con una semplificazione legislativa, potrebbe fare molto di più", spiega una nota di Qui Foundation.

“Il 3 febbraio, in Francia, è stata approvata - commenta Gregorio Fogliani, presidente di Qui Foundation - una legge lungimirante contro gli sprechi. Si attendeva da quasi un anno. Ora, il Paese diventa un esempio da seguire per tutta l’Europa. Rispetto alla Francia noi abbiamo una visione più positiva che impositiva, cioè più incentivi, meno sanzioni. Dobbiamo iniziare a lavorare su tre fronti: sulla sensibilizzazione sul tema, sulla semplificazione della burocrazia per chi dona le eccedenze e per chi le consegna ai bisognosi e su un sistema di incentivi".

"L’esercente che dona cibo -osserva Fogliani- produce meno rifiuti, risparmia energia sullo smaltimento e alimenta la solidarietà. Più che punirlo, andrebbe incoraggiato con una legge favorevole, magari con uno sconto sulla tassa rifiuti. In Italia, è stato approvato il testo della proposta di legge sulla limitazione degli sprechi alimentari, che punta a semplificare il processo di donazione. Tuttavia, siamo ancora lontani da una vera politica di agevolazioni fiscali e incentivi, ma siamo sicuri che prima o poi verrà riconosciuta", aggiunge il presidente della Onlus.

"Con Qui Foundation, abbiamo lanciato il progetto Pasto Buono (www.pastobuono.it), per recuperare il cibo sano invenduto a fine giornata da ristoranti, tavole calde, bar e donarlo a chi non ne ha. Continuiamo con l’aiuto dei nostri partner: volontari e Onlus che destinano il cibo recuperato alle persone bisognose. Oggi abbiamo recuperato 800mila pasti. Vogliamo fare di più, ricordando i messaggi solidali di Papa Francesco e di Expo 2015, che ha posto una sfida globale, nutrire un Pianeta a corto di risorse, che nel 2050 dovrà sfamare 9 miliardi di persone”, spiega Fogliani.

Qui Foundation è nata nel 2007 a Genova, su iniziativa di Gregorio Fogliani. Il suo principale progetto è 'Pasto Buono', che si occupa del recupero del cibo sano e invenduto dagli esercizi food e della donazione dei pasti a mense caritative o famiglie bisognose.

Ad oggi, 'Pasto Buono' è attivo a Genova, Milano, Firenze, Roma, Civitavecchia, Cagliari e Napoli e conta sulla collaborazione di bar, ristoranti, tavole calde, ma anche di grandi gruppi come Tirrenia e Cremonini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog