Cerca

lazio/roma

Bobba, pubblicate prime graduatorie per sperimentazione sistema duale

Bobba, pubblicate prime graduatorie per sperimentazione sistema duale

Roma, 5 feb. (Labitalia) - "Da oggi sono pubblicate sul sito di Italia Lavoro le graduatorie dei centri di formazione professionale di nove Regioni e della Provincia autonoma di Trento ammessi alla sperimentazione del sistema duale. Nei prossimi giorni saranno rese pubbliche le graduatorie delle restanti Regioni". Lo annuncia il sottosegretario di Stato presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali Luigi Bobba. “Con la pubblicazione delle graduatorie -spiega- è in dirittura d’arrivo la procedura di evidenza pubblica realizzata da Italia Lavoro per la selezione dei 300 centri di formazione professionale che parteciperanno alla sperimentazione del sistema duale in Italia".

"Si sta dunque procedendo -fa notare- verso l'effettiva realizzazione di uno degli strumenti attuativi previsti dal Jobs Act, finalizzati a promuovere l’alternanza scuola-lavoro e a favorire l’occupabilità dei giovani".

"Sono molto soddisfatto -ammette Bobba- dell’importante lavoro svolto che dimostra la volontà e l’impegno profuso per declinare in azioni concrete ed efficaci una misura innovativa come la 'via italiana al sistema duale'. La forte sinergia con Regioni, enti di formazione e parti sociali, ha portato nei giorni scorsi anche alla sottoscrizione di protocolli d’intesa con i singoli assessori regionali, che hanno aderito con entusiasmo al progetto sperimentale. Questo era l’atto finale necessario per rendere operativa la procedura volta a dare inizio alla sperimentazione. Voglio ricordare che saranno circa 60 mila i giovani coinvolti che potranno accedere a un percorso formativo differenziato di alternanza scuola-lavoro” .

La sperimentazione consente a una parte di giovani studenti di seguire un percorso di apprendimento in impresa tramite un contratto di apprendistato di primo livello, un’altra parte di essi potrà utilizzare un sistema di alternanza rafforzata di 400 ore annue a partire dal secondo anno del percorso di istruzione e formazione professionale. “Attraverso l’apprendistato formativo e l’alternanza 'rafforzata' -continua Bobba- si potranno conseguire gli stessi titoli di studio acquisibili nei percorsi ordinari a tempo pieno: qualifica e diploma professionali, diploma di istruzione secondaria superiore, titoli di laurea triennale o magistrale, master e dottorato. Il Governo ha investito molto sul rilancio del sistema di formazione e istruzione professionale e sullo strumento dell’apprendistato formativo".

"Sono anche state previste -ricorda- misure agevolative per le imprese che ospiteranno i ragazzi in alternanza rafforzata e stanziamenti per la formazione professionale aggiuntivi rispetto alla dotazione ordinaria, pari a 87 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015 e 2016, proprio per la realizzazione della sperimentazione".

"Tutto ciò -sottolinea il sottosegretario al Lavoro- dimostra l’attenzione verso il futuro dei giovani che spesso si trovano ad affrontare la delicata fase di transizione dalla scuola al mondo del lavoro senza un adeguato supporto. Con queste misure si vuole dare una risposta al problema del disallineamento tra le competenze acquisite con l’apprendimento scolastico e le competenze professionali richieste dalle imprese e dal mercato del lavoro italiano". "Il sistema duale di apprendimento -avverte- è dunque un vero strumento idoneo ad accelerare il percorso di transizione dalla fine del periodo scolastico all’inizio dell’attività lavorativa e un valido mezzo per contrastare la dispersione scolastica”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog