Cerca

lombardia/milano

Bit 2016, sport matrimoni e gastronomia protagonisti

Bit 2016, sport matrimoni e gastronomia protagonisti

Milano, 9 feb. (Labitalia) - Sport, matrimoni ed enogastronomia sono tra i protagonisti dell’edizione 2016 di Bit, che si svolgerà dall’11 al 13 febbraio, nel cuore del quartiere di Fiera Milano a Rho. Il mercato, infatti, gode di buona salute proprio grazie al cosiddetto turismo di nicchia trainato da eventi sportivi, romantici e anche enogastronomici.

In generale, si registra un trend positivo per il mondo del turismo, nonostante permanga una situazione d’instabilità, soprattutto in alcune aree: secondo i dati diffusi dall'ultimo barometro dell'Unwto (gennaio 2016), sono stati infatti 1,18 miliardi i viaggiatori internazionali nel mondo nel 2015, con un aumento del 4,4% rispetto al 2014. Sesto anno consecutivo in positivo che fa ben sperare gli operatori del settore per il 2016, per il quale la previsione di crescita è del 4%.

Grazie a una forte segmentazione di prodotto, che copre anche aree considerate fino ad oggi di nicchia come il turismo enogastronomico o quello sportivo, Bit2016 offrirà dunque una panoramica a 360 gradi sul comparto e costituirà un appuntamento unico in Italia.

Tra le tendenze individuate da Bit e presenti all’interno di Leisure world nello spazio Italia, il turismo enogastronomico rappresenta ormai un vero valore aggiunto per le vacanze made in Italy. Secondo il report Imago, infatti, per il turista straniero l’Italia è associata per il 60-64% all’enogastronomia. Se si guarda solo ai turisti italiani, un’indagine Coldiretti-Ixè afferma che più di quattro italiani su dieci (42%) hanno scelto una vacanza all’insegna dell’enogastronomia.

L’Italia si attesta leader mondiale con una capacità di accoglienza di quasi 21.000 agriturismo e più di 6.600 fattorie e oltre 11 miliardi di euro spesi in alimentazione nell’estate 2015. Sempre trainante il comparto nozze, a cui Bit dedica il programma 'I love wedding', che continua a rivestire un ruolo primario visto che l’85% delle coppie, nonostante la crisi, afferma di non voler rinunciare all'organizzazione del viaggio.

I dati 2015 indicano un giro d’affari di circa 5 miliardi di euro e più di 350.000 viaggi l’anno (60% verso l’estero). Promettente il segmento dei matrimoni di stranieri celebrati in Italia: 6mila l'anno, con inglesi, russi e americani in prima fila per le location di charme.

Anche il turismo attivo-sportivo italiano presenta un trend che gli operatori dovrebbero cavalcare nel 2016: con un giro d’affari stimato in 6,3 miliardi di euro (di cui 1,5 miliardi per gli sport acquatici), oltre 10 milioni di viaggi e 60 milioni di pernottamenti censiti dall’Osservatorio nazionale del turismo (2015) si conferma una dei segmenti più promettenti su cui puntare anche per promuovere aree meno note e destagionalizzare il prodotto.

Inoltre, sempre secondo i dati dell’Osservatorio, 27 milioni di italiani praticano sport e i professionisti sono solo 400.000; in più, un italiano su 4 sceglie la destinazione di vacanza in funzione dell’offerta sportiva. In quest’ottica, l’area Destination Sport di Bit, aperta nella giornata di sabato 13 febbraio, permetterà di conoscere le offerte per questa tipologia di vacanza e le sue potenzialità.

Altro comparto che fa registrare una crescita considerevole in tutto il mondo è quello del turismo di lusso: secondo il World travel monitor di Ipk international (2015), infatti, negli ultimi 5 anni l’incremento di questo segmento è stato del 48% e la tendenza sembra essere consolidata e continuare nel corso del 2016. In Bit 2016, Luxury world accoglierà, in uno spazio esclusivo e riservato, gli espositori del luxury travel che potranno incontrare buyer altamente profilati e visitatori pre-selezionati.

Grande spazio sarà dedicato all’interno della manifestazione anche al Mice world: l’area dedicata a meeting, incentive, conference ed eventi rappresenterà uno dei punti di forza di quest’edizione e un evento unico nel panorama italiano. A riprova della strategicità del settore Mice nell’anno appena cominciato, secondo il '2016 Global meetings and events forecast' di American Express gli operatori a livello mondiale prevedono sia un aumento nel numero di eventi organizzati e nel numero di partecipanti che nella spesa media (+1,9% in Nord America, +1,8% in Europa, +1,4% in Centro-Sud America, +2,1% in Asia-Pacifico).

L’Italia, che occupa la quarta posizione europea per superficie totale a meeting, secondo il rapporto Oice 2014 presentato da Federcongressi, ha ospitato 308.912 eventi, con 25.534.011 partecipanti e 38.237.617 presenze. Inoltre, il nostro Paese gode di un giudizio positivo con riguardo al patrimonio artistico, alle manifestazioni e alla ricchezza di infrastrutture: un dato incoraggiante per gli operatori del segmento Mice.

Con 478 buyer profilati provenienti da 41 Paesi del mondo, Mice world sarà un hub esclusivo dove sviluppare il proprio business venendo in contatto con le migliori realtà che operano nella industry e un’occasione imperdibile per gli operatori del settore che vogliono sviluppare il proprio business in un anno di grande rilancio per il segmento Mice sul mercato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog