Cerca

dati

H-Farm apre le porte ai giovani per immaginare la scuola del futuro

H-Farm apre le porte ai giovani per immaginare la scuola del futuro

Roma, 25 feb. (Labitalia) - H-Farm, la piattaforma di innovazione in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, apre le sue porte ai giovanissimi invitandoli ad immaginare la scuola che sognano per il loro futuro provando a disegnare nuovi approcci per la didattica, ma anche gli spazi nei quali sentirsi ispirati e motivati ad apprendere.

Quello dell’Education è un ambito in cui H-Farm crede e investe già dal 2010 e che oggi, dopo il recente collocamento in borsa, ha potenziato con importanti investimenti dando vita a H-Campus, il polo didattico che propone un innovativo percorso di formazione per i ragazzi dai 6 ai 26 anni. “La scuola che vorrei” è il tema dell’evento, che si terrà in H-Farm sabato 2 aprile, a cui sono invitati tutti i giovanissimi di età compresa tra i 10 e i 15 anni che vorranno dare libero sfogo alla loro fantasia producendo da zero un mini progetto attraverso il quale raccontare la scuola che sognano.

I ragazzi saranno stimolati a rappresentare la loro scuola ideale, dal punto di vista degli spazi, del modello educativo e della didattica. Suddivisi in gruppi di lavoro, i partecipanti verranno accompagnati e supportati dal team di professionisti di H-Campus nella creazione del loro progetto, dal concept fino alla presentazione che potranno fare con gli strumenti che preferiranno: iPad, foto, video, disegni, poster o qualsiasi altro supporto.

A fine giornata, tutti i progetti verranno presentati e le idee più interessanti e innovative saranno premiate da una giuria speciale, composta dai ragazzi che lavorano in H-Farm. I primi classificati verranno premiati con una settimana gratuita ai Digital Native Camp in programma per quest’estate.

“I ragazzini di oggi sono straordinariamente svegli - ha dichiarato Riccardo Donadon, fondatore e amministratore delegato di H-Farm - e hanno un’enorme opportunità di crescere e imparare in modo diverso da come lo faceva la nostra generazione. Grazie a Internet la conoscenza è letteralmente alla loro portata e noi dobbiamo indirizzarli e condurli affinché comprendano in modo corretto tutte le occasioni che hanno a disposizione, così che sappiano orientarsi e scegliere in maniera consapevole. I giovani sono il nostro futuro e noi abbiamo il dovere morale di investire su di loro”.

"Stiamo costruendo un progetto educativo completamente nuovo - spiega Carlo Carraro, Head of Education di H-Farm - e non possiamo non considerare le idee di chi ne è protagonista. Questa è la prima edizione di un appuntamento che diventerà per noi strutturale per raccogliere dai ragazzi le idee migliori rispetto a cosa si aspettano dalla formazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog