Cerca

dati

Festa papà: cravatte e dolci in soffitta, largo a regali fatti a mano e hi-tech

(fotogallery)
Festa papà: cravatte e dolci in soffitta, largo a regali fatti a mano e hi-tech

Roma, 14 mar. (Labitalia) - Per la festa del papà, la parola d'ordine è dimenticare cravatte e dolci e fare largo a regali fatti a mano e hi-tech. A dirlo DaWanda, il mercato europeo dei prodotti fatti a mano, che in un'indagine si è interrogata su quale significato rivesta oggi questa festività e che cosa desiderino ricevere per l’occasione i padri e i neo papà italiani. Nel segno della tradizione di San Giuseppe, la festa conserva per quasi tutto il campione di intervistati un significato speciale, inteso come momento da passare in famiglia e un’opportunità per celebrare, con un pensiero o un piccolo dono, la propria presenza. (fotogallery)

Se in molti vorrebbero ricevere semplicemente una letterina con gli auguri del proprio figlio, qualcuno si spinge fino a desiderare quell’oggetto che ha spesso dimostrato di volere. Oltre la metà dei papà coinvolti, tuttavia, ammette di voler ricevere un regalo fatto a mano. La soddisfazione di avere in dono un oggetto creato dalle mani del proprio bimbo o scelto appositamente per sé vince sull’ormai consueta cravatta.

Più personali, e sicuramente più apprezzati, i lavoretti creati a scuola con l’aiuto delle maestre o a casa, magari con la complicità di un adulto o di un parente. Qui i papà di oggi si rivedono bambini e tornano con la memoria ai tempi in cui anche loro erano impegnati nella realizzazione di piccoli oggetti e idee fai da te da regalare per l’occasione. Secondo il campione coinvolto, oltre a essere una tradizione ancora viva, la festa del papà rappresenta un modo per raccontare di sé e condividere con i figli gusti e interessi differenti.

E' per questo che DaWanda ha individuato per ciascuno di loro il regalo ideale o il progetto fai da te pensato in base alle loro passioni. Per il papà amante della tecnologia, per cominciare, niente di meglio che un astuccio avvolgibile per tenere in ordine cavetti e auricolari o una morbida custodia per il suo ultimo acquisto hi-tech. Chi vuole cimentarsi con il fai da te può scegliere di mettersi alla prova con ago e filo e realizzare una pratica tracolla per la fotocamera con cui immortalare i momenti passati in famiglia. Pensato per i papà più golosi (e amanti del divano) è il tavolino pieghevole che si adatta perfettamente al bracciolo della seduta e consente di usarlo come vassoio, con tanto di stand per lo smartphone. C'è poi l’idea di dare nuova vita a giocattoli e animaletti di plastica per trasformarli in barattoli-portacaramelle o in tappi con cui richiudere le bottiglie di birra o vino non finite. Al papà sempre in viaggio piacerà sicuramente la bustina in pneumatico di bicicletta. Impermeabile e ultra-resistente, è ideale per tenere insieme gli oggetti più importanti e non dimenticare niente in giro. Il portachiavi portafortuna in cuoio è perfetto per augurare buon viaggio, mentre il tutorial per creare un quadretto con una cartina geografica è il modo più originale per immortalare i momenti della vacanza preferita o anticipare la prossima meta.

Faranno la felicità dei papà dall’animo rock i guantoni da cucina serigrafati a mano o le presine ispirate ai suoi idoli musicali. Ma per fargli battere il cuore, basterà riciclare le vecchie corde del suo basso elettrico e realizzare per lui un bracciale minimal e super rock. Per sorprendere il papà più trendy meglio preferire un papillon fatto a mano. Si può anche optare per una coppia di accessori uguali, nella versione da uomo e da bambino: un modo in più per festeggiare in maniera speciale occasioni e cerimonie e, magari, sottolineare il legame unico tra padre e figlio.

Chi segue le tendenze, poi, non può lasciarsi sfuggire un must della prossima stagione, la camicia in wax, il tessuto con stampa africana, colorata e di sicuro effetto. E per il papà che ama il design, il regalo fai da te più indicato è la lettera luminosa in cartone. Vero must di stagione, è perfetto per decorare il soggiorno, la camera e persino la scrivania e si può scegliere per riprodurre l’iniziale del nome o addirittura un’intera scritta. L’importante, comunque, è non porre limiti alla fantasia per dimostrare il proprio affetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog