Cerca

dati

Spagna: Ang, con nostri progetti 35mila giovani in Ue, cittadini d'Europa

Spagna: Ang, con nostri progetti 35mila giovani in Ue, cittadini d'Europa

Roma, 21 mar. (Labitalia) - "Le ragazze italiane che, purtroppo, hanno perso la vita in Spagna facevano parte di questa generazione che l'Europa la vive ogni giorno, concretamente e quotidianamente. Come Agenzia, tra il 2014 e il 2015 abbiamo coinvolto e movimentato 35mila giovani in progetti di mobilità internazionale in Europa e fuori di essa". Così Giacomo D'Arrigo, direttore generale dell'Agenzia nazionale per i giovani, con Labitalia, sull'incidente che ha coinvolto in Spagna le ragazze italiane che erano in Erasmus.

D'Arrigo chiarisce: "Le ragazze coinvolte non erano in Erasmus con un nostro progetto, ma con quelli delle università che frequentavano. I nostri progetti di mobilità non riguardano solo gli universitari, ma sono più inclusivi, comprendono anche i giovani che non frequentano l'università".

Di certo, per D'Arrigo, le ragazze facevano parte di un 'movimento' che società e politica non sempre comprendono. "Noi per il 2016 abbiamo tre bandi e abbiamo ricevuto oltre mille domande da associazioni, cooperative ed enti giovanili, con 'x' ragazzi che vi partecipano. E abbiamo anche 1.200 ragazzi che per partecipano allo Sve, che è il servizio di volontario europeo. I giovani di oggi hanno gli strumenti -conclude D'Arrigo- per vivere l'Europa appieno e noi impieghiamo il 100% delle risorse che ci arrivano dall'Europa per permettere ai giovani di realizzare gli obiettivi previsti dai progetti di mobilità internazionale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog