Cerca

dati

Puglia: Regione, accordo per rilancio filiera legno e arredo

Puglia: Regione, accordo per rilancio filiera legno e arredo

Milano, 13 apr. (Labitalia) - Rafforzare e rilanciare la competitività della filiera del legno-arredo in Puglia puntando su innovazione, formazione, internazionalizzazione e attrazione investimenti. Sono questi gli obiettivi dell’accordo quadro di collaborazione sottoscritto oggi, a Milano, da Regione Puglia e FederlegnoArredo, la principale associazione italiana di categoria.

“Il cambio di passo, auspicato alcuni giorni fa in occasione della presentazione della mappatura del settore del legno arredo, raggiunge una prima tappa concreta oggi -ha detto l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone- con la firma del nuovo accordo quadro”.

“Ascolteremo le esigenze -ha chiarito- delle imprese del settore, le faremo nostre e dopo metteremo in campo una serie di attività e azioni che sosterranno l’innovazione nelle aziende, rafforzeranno le loro competenze tecniche e manageriali, qualificheranno il sistema di offerta locale, ne valorizzeranno l’immagine sui principali mercati esteri e promuoveranno opportunità di collaborazione e di investimenti produttivi in Puglia".

"I bisogni delle imprese -ha ricordato- sono innovazione, formazione e internazionalizzazione. A questi aggiungiamo l’attrazione di investimenti in Puglia che promuove sviluppo del territorio e occupazione. Abbiamo un territorio accogliente, incentivi per le imprese e maestranze eccellenti. Grazie all’accordo con FederlegnoArredo, attuato mediante un piano operativo pluriennale, imbocchiamo la strada per una maggiore competitività delle nostre imprese sui mercati internazionali. In questa intesa ciascuna delle parti si sforzerà di essere protagonista ogni giorno”.

“Questo accordo -ha aggiunto il presidente di Federlegno, Roberto Snaidero- consolida una collaborazione con Regione Puglia molto importante perché ci permette di sviluppare con loro servizi e attività più mirati per le aziende del settore presenti sul territorio. Il focus dedicato in particolare a internazionalizzazione, formazione e innovazione aziendale, permetterà di rafforzare quegli asset imprenditoriali che hanno fatto e faranno il successo delle nostre imprese".

"Sono particolarmente felice poi che la firma di questo accordo avvenga in occasione del Salone del Mobile, dove questi temi sono al centro dell’attenzione”, ha concluso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog