Cerca

dati

Università: venture capital e business per premio Politecnico di Milano

Università: venture capital e business per premio Politecnico di Milano

Roma, 26 apr. (Labitalia) - L’impatto del venture capital in Europa e le opportunità di business offerte dai servizi 'mobile'. Le ricadute dell’innovazione digitale sulla sanità e le buone pratiche nell’educazione superiore. E, ancora, come gestire l'eccesso di cibo e limitare gli sprechi e il ruolo dell'innovazione guidata dal design nelle politiche di rinnovamento.

Sono queste le ricerche e i progetti vincitori del 'SoM Research Impact Prize', il premio nato nel 2015 su iniziativa dell' 'Advisory Board della School of Management del Politecnico di Milano' per valorizzare le ricerche dei membri della SoM stessa - docenti e ricercatori - che hanno generato impatti rilevanti sulla comunità scientifica e sulla società in generale nel campo dell’ingegneria gestionale.

La prima cerimonia di assegnazione si è tenuta venerdì pomeriggio. I riconoscimenti sono stati conferiti dai membri dell'Advisory board della school of management del Politecnico di Milano, che hanno esaminato i progetti in concorso, sviluppati tra il 2013 e il 2015.

Dell'Advisory Board fanno parte nomi di primo piano della ricerca e del mondo accademico internazionale, come Adolfo Arata, Former Rector Università Santa Maria Pontificia Universita Catolica de Valparaiso; Mats Engwall, Director of Phd program, Head of division of Industrial Management Kth Royal Institute of Technology; Jean Pierre Helfer, Director Iae Université Paris; Gilbert Lenssen, President and Dean European Academy of Business in Society; Punam Sahgal, Dean of Indian Institute of management Iim Lucknow, Noida campus. Ma non mancano manager italiani di grande rilievo, come Carlo Purassanta, Country General Manager di Microsoft Italy, che ha moderato l’incontro di venerdì.

In particolare, le tre principali categorie in cui i candidati dovevano distinguersi riguardavano le ricadute sulla pratica (se i progetti e le ricerche hanno portato innovazione nell’industria, ad esempio, o se hanno contribuito al dibattito pubblico), sulla politica (se hanno influenzato i politici, o contribuito alla stesura di atti politici o testi di legge), o sulla comunità accademica (se hanno generato pubblicazioni di rilievo, se hanno ricevuto premi e menzioni, se i loro relatori sono stati invitati a parlare in congressi internazionali).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog