Cerca

lazio/roma

Mallen, dare a giovani esperienze e competenze manager

Mallen, dare a giovani esperienze e competenze manager

Roma, 26 apr. (Labitalia) - “Noi manager ci sentiamo investiti di una responsabilità importante, che va nella direzione di restituire alle giovani generazioni il bagaglio di competenze ed esperienze che abbiamo costruito negli anni". Così Marcella Mallen, presidente di #Prioritalia, commentando i risultati dell'indagine demoscopica 'Leadership civiche per le città di domani: le competenze dei manager per generare sviluppo', presentata oggi a Roma.

"Con questa iniezione di fiducia -spiega- Prioritalia intende continuare ad aggregare le energie e le intelligenze del Paese attraverso una piattaforma di confronto e di scambio, nell’ottica di far emergere proposte di innovazione che siano di supporto alle amministrazioni territoriali per cambiare finalmente direzione e passo”.

“Non vogliamo sostituirci alla politica -sottolinea- e neppure stiamo parlando di manager che diventano sindaci o dei city manager. Siamo nati quattro anni fa, proprio per facilitare un coinvolgimento dei manager nella società, fuori e oltre il loro ruolo professionale, perché, in questo Paese in difficoltà, ciascuno deve sentirsi impegnato e fare la sua parte per un rilancio complessivo e competitivo".

"Lo studio parla chiaro -fa notare Marcella Mallen- l’insofferenza degli italiani è anche un indice positivo, perché denota comunque non accettazione della situazione attuale che appare piuttosto sfavorevole, al Sud al Centro come al Nord, sia pure con sfumature e indicazioni diverse. Ci fa piacere sapere che i cittadini siano favorevoli ad un nostro maggiore coinvolgimento di supporto alla governance delle città”.

"Questa indagine -chiarisce- non a caso fatta in vista di importanti elezioni amministrative, servirà come base di partenza per costruire piattaforme di idee progettuali e operative da sottoporre ai prossimi sindaci e giunte".

"Da qui e così -assicura la presidente di #Prioritalia- ripartirà il nostro impegno disinteressato e volto a coinvolgere tutti i cittadini a fare davvero innovazione sociale per aiutare le amministrazioni a cambiare passo, supportarle e poi controllare step by step gli obiettivi. Un’accountability trasparente, puntuale e abilitante per collaborare a costruire il nostro futuro, proprio partendo dalle città e dal territorio”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog