Cerca

dati

Affiliarsi in rete conviene, per franchising dal 2008 +4,2% volume affari

Affiliarsi in rete conviene, per franchising dal 2008 +4,2% volume affari

Bologna, 27 apr. (Labitalia) - E' uno dei pochi settori in crescita e uno dei pochi che tra i dati pre-crisi (2008) e quelli di oggi ha messo un segno più, sia per volume d'affari (+ 4,2%), sia per crescita costante delle reti attive (+14,5%), sia per numero di occupati (+4,1%). E' il franchising, ossia quella particolare forma d'impresa in affiliazione che offre al tempo stesso la protezione di una rete e i vantaggi del fare impresa in proprio.

Per i protagonisti del settore si apre domani a BolognaFiere un appuntamento importante: il Franchising&Retail Expo, la fiera del franchising e retail che si terrà fino domenica 30 aprile in collaborazione con Assofranchising, l’Associazione italiana del franchising.

Molte le novità di quest'anno a partire da una massiccia presenza di reti di vendita internazionali intenzionate ad aprire in Italia. Tra le tante proposte di affiliazione che arrivano dall’estero e che in Italia sono ancora poco conosciute, c'è Ambisient, franchising spagnolo specializzato nella profumazione per ambiente, alla cosmetica e profumeria de La Botica de los Perfumes, fino a BioHair che propone prodotti bio per capelli. Tonus Club è invece un fitness club per sole donne. Per la ristorazione svariati marchi tra i quali B’Choco, Dosa Plaza, Elki Palki, Jollibee, Restaurants La Boucherie, Surf’n’Fries, The Manhattan Fish Market, Waffle Art, Yam Kee.

Proposte internazionali anche per il comparto piante e fiori, con Le Jardin des Fleurs e Oya Fleurs. Per il settore della tecnologia saranno presenti Exo Film, Wins, Quad Light. Engineeius, Global Art, Logiscool sono invece dedicati alla formazione, all’apprendimento delle lingue straniere ed attività ricreative. Servizi specializzati e consulenza sono invece rappresentati da Ldc - Loja do Condominio, Md Research, New Life Placements, Pointers, Smart Pinoy. Il settore dell’abbigliamento prevede proposte come Poney per bambini e Ulla Popken per la donna. Infine Royace Eye Industries offre servizi specifici per il comparto ottica.

Le 40 delegazioni estere presenti in fiera per l’Assemblea Annuale del World Franchise Council saranno a disposizione dei visitatori anche per aiutarli a conoscere meglio gli espositori stranieri. Altra novità presente al Salone di BolognaFiere, è la crescente digitalizzazione del settore. C'è infatti Web Franchising Expo, un’apposita piattaforma web che mette in contatto i visitatori e gli espositori prima dell’inizio della manifestazione, che è attiva dal 14 al 30 aprile e che vuol essere lo strumento di Franchising&Retail Expo per il match making tra espositori e visitatori.

La piattaforma, infatti, permette al visitatore di scoprire la compatibilità con ciascun espositore che sarà presente in fiera e quindi di orientarsi verso il brand giusto durante i tre giorni di manifestazione. Uno strumento utile a disposizione del visitatore per conoscere in anticipo gli oltre 170 marchi espositori e organizzare al meglio la sua visita in fiera.

Tramite la piattaforma, sarà inoltre possibile effettuare l’iscrizione agli eventi previsti durante la fiera (presentazioni, convegni, seminari) per i preregistrati. Infine, saranno a disposizione tutti gli stand virtuali dei franchisor che espongono al Salone. I servizi di Web Franchising Expo costituiscono un grande vantaggio per gli espositori e sono naturalmente gratuiti per il visitatore, in un’ottica di condivisione delle informazioni e di divulgazione della cultura del franchising, punto fermo degli obiettivi di Assofranchising.

Ma al franchising è interessato anche un colosso del web come Google. Insieme a Seat PG, Google sarà presenti allo stand G21 per introdurre l’attività di promozione digitale dedicata al Franchising sul motore di ricerca più utilizzato al mondo. E venerdì 29 aprile (11-12,30) allo stand si terrà il workshop 'Il digitale per il franchising e il retail: la prima esperienza italiana' dove Google e Seat PG illustreranno soluzioni che possono far crescere la presenza digitale dei franchisee e delle reti vendita.

Durante la tre giorni, molti i convegni e workshop che affronteranno temi come l’evoluzione del sistema franchising, il successo della moderna distribuzione, l’andamento in Italia e nel mondo, l’internazionalizzazione delle imprese in franchising nei Paesi non facenti parte dell’Unione europea. E' prevista la la partecipazione del direttore generale di BolognaFiere, Antonio Bruzzone, del presidente di Assofranchising, Italo Bussoli, del ministro plenipotenziario, Bruno Pasquino, del presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia, Carlo Sangalli, del presidente di Ascom Bologna, Enrico Postacchini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog