Cerca

toscana/grosseto

Game Fair Awards per fotografi giornalisti e musicisti d'eccellenza

Game Fair Awards per fotografi giornalisti e musicisti d'eccellenza

Grosseto, 16 mag. (Labitalia) - Assegnati per il settimo anno consecutivo i 'Game Fair Awards', i riconoscimenti del premio giornalistico e culturale ideato dall'autrice Rossana Tosto e promosso da Fiera di Vicenza, società fieristica organizzatrice insieme al Comitato nazionale caccia e natura della manifestazione Game Fair che si terrà dal 27 al 29 maggio a Grosseto, in località Madonnino.

I premi saranno consegnati sabato 21 maggio a Grosseto, a piazza Dante, durante la cerimonia presentata dal giornalista Giorgio Salvatori e alla quale saranno presenti istituzioni e autorità locali. A ricevere i premi saranno giornalisti, comunicatori, fotografi, documentaristi, musicisti, scrittori e personaggi pubblici, che si sono distinti particolarmente per il merito, la professionalità, la passione e la voglia di scoprire e di comunicare profusi nel lavoro.

Una lode alla carriera, a prescindere da quanto lunga sia, riconosciuta a casi di eccellenza nella professione di narratori di fatti e di luoghi. Autentici artisti della parola e delle immagini, viaggiatori e artisti per natura, come amano definirli l'autrice e i promotori del Premio. Protagonisti di un viaggio intorno al mondo dei fatti e delle parole, fautori di idee e progetti per affermare nuovi linguaggi capaci di intercettare il bisogno di cultura, tradizioni, arte e bellezza della collettività.

Quest’anno il Premio è diviso in due categorie: 'Esploratori e Osservatori di fatti intorno al mondo' (destinato a giornalisti della stampa nazionale e locale); 'Territori, talenti e tradizioni': fatti di eccellenza e promozione della Maremma (dedicato a personaggi pubblici e istituzioni). Come per le precedenti edizioni, fra i premiati spiccano nomi di primissimo piano nel panorama dell’informazione e della cultura.

Per la categoria 'Esploratori e osservatori di fatti intorno al mondo', i premi sono stati assegnati a: Stefano Curone, vice-caporedattore di Ambiente Società e Sport del Tg1 Rai; Silvia Vaccarezza, ideatrice della rubrica 'Tutto il bello che c'è' del Tg2 Rai;Sandro Capitani, conduttore della trasmissione 'La Terra' su Radio 1 Rai; Mariangela Pani, redattrice dell'agenzia di stampa Adnkronos/Labitalia; Elisabetta Stefanelli, capo cultura dell'Ansa.

Per la stampa locale: Gianluca Vatti, redattore del TGR Rai Toscana; Irene Blundo, redattrice di QN/Quotidiano Nazionale; Riccardo Bruni, redattore de 'La Nazione'; Gabriele Baldanzi redattore de 'Il Tirreno'; Celestino Sellaroli, editore e direttore di 'Maremma Magazine'; Enrico Pizzi redattore dell'emittente TV9 TeleMaremma e Giancarlo Capecchi, capo redattore di Grosseto per RTV 38.

Per la categoria 'Territori, talenti e tradizioni-fatti di eccellenza e promozione della Maremma', hanno meritato il Premio: Riccardo Breda, presidente Camera di commercio di Grosseto; Giampiero Sammuri, Presidente Federparchi; Lucia Venturi, Presidente Parco Naturale della Maremma; Roberto Righetti, esploratore e viaggiatore; Cesare Moroni, editore e fotografo; Maurizio Nardini, pittore paesaggista. E, infine, una figura eminente della musica internazionale: il direttore emerito della Bbc Philarmonic Orchestra, Robin Harry Stapleton, che da qualche anno si è trasferito in Maremma.

Una menzione speciale dal titolo 'Il viaggio come impresa di vita' è stata assegnata a Massimo Vallini, direttore del periodico 'Armi e Tiro'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog