Cerca

dati

Ricerca Top Employers-Hrci, trattare bene dipendenti fa volare titolo in borsa

Ricerca Top Employers-Hrci, trattare bene dipendenti fa volare titolo in borsa

Roma, 26 mag. (Labitalia) - Le aziende che trattano bene i dipendenti e investono in ambito Hr 'volano' in Borsa. A rivelarlo i risultati della ricerca Top Employers-Hrci, svolta per 5 anni (2011-2015) monitorando i principali indici di borsa internazionali (Bel20, Bovespa, Dax, Cac40, FtseMib, Aex, Wig20, Ibex35, FtsE 100, Nasdaq, Nyse), che documentano un sensibile incremento di valore dei titoli azionari e del fatturato delle aziende che investono in ambito Hr.

Investire sulle risorse umane, adottare best practice a favore dei dipendenti porta, infatti, risultati concreti e documentati a livello di business e quotazioni azionarie: la ricerca ha analizzato un panel di 289 aziende internazionali certificate Top Employers-Hrci quotate in Borsa nell’arco di 5 anni (2011-2015), evidenziando le loro performance e confrontandole con l’andamento medio dei mercati borsistici e con quello delle aziende analoghe, ma non certificate. Ebbene, per le aziende certificate Top Employers emerge un aumento di valore del titolo azionario pari a +57,5%, una performance rispetto agli indici di Borsa del +51,2%, un risultato degli indici di Borsa del +6,3%, un incremento di fatturato del +20,9% e un andamento delle aziende di settore pari a +6,9%.

I dati dimostrano, quindi, come le aziende certificate ottengano performance sensibilmente migliori rispetto agli indici di Borsa e all’andamento medio di mercato delle aziende non certificate. Analizzando i numeri, emerge non solo il dato dell’aumento di valore del singolo titolo azionario delle aziende certificate, ma ancora di più la performance del +51,2% rispetto alla media degli indici di Borsa.

Scendendo poi in un’analisi specifica in termini temporali, emergono ancora più evidentemente i dati del gap tra aziende certificate e aziende non certificate. Le aziende certificate Top Employers registrano: una performance rispetto agli indici di Borsa del +51,2% nei 5 anni, pari a un +8,6% annuo e un incremento di fatturato rispetto ad aziende analoghe (per settore) non certificate del +14,1% nei 5 anni, pari a un +2,8% annuo.

Le due certificazioni sono diffuse a livello globale in tutto il mondo, nei 5 continenti, e sanciscono, rispettivamente, l’eccellenza delle condizioni di lavoro a livello aziendale (Certificazione Top Employers) e le eccellenze di competenze Hr a livello personale dei singoli manager (Hrci Certification).

"I dati della ricerca confermano l’importanza di un’attenta strategia di gestione delle risorse umane in un’ottica di risultati di business", commenta David Plink, Ceo di Top Employers Institute. "Attenzione, non stiamo dicendo - avverte - che esista un rapporto diretto tra best practice in ambito Hr e incremento del valore azionario o fatturato aziendale, ma che una gestione coinvolgente, motivata e diffusa della politica Hr e una profonda attenzione al valore del capitale umano, dall’applicazione di best practice Hr alle competenze dei professionisti che le progettano e le realizzano, può contribuire positivamente ai risultati aziendali. Un ambiente di lavoro ottimale e una politica mirata alla crescita umana e professionale delle persone si traduce, in ultima analisi, in benessere diffuso e quindi anche in una proficua crescita aziendale", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog