Cerca

lazio/roma

Lo Zecchino d'oro e i cani salvataggio sbarcano a Zoomarine

Estate

Roma, 3 giu. (Labitalia) - Lo Zecchino d'Oro e i cani salvataggio sbarcano a Zoomarine, il parco divertimenti del litorale romano. Lo Zecchino d’Oro, giunto alla 59ma edizione, lo ha scelto come location per le selezioni nazionali e la finale regionale. Il viaggio verso la diretta di novembre su Rai1 si articola da maggio ad agosto attraverso le circa 30 tappe delle selezioni nazionali, un vero e proprio tour organizzato dal project manager Claudio Zambelli al quale l’Antoniano di Bologna ha affidato per il decimo anno consecutivo questo importante progetto.

I bambini selezionati potranno accedere alla finale regionale che si terrà appunto domani, sabato 4 giugno, Zoomarine alle ore 15.00 presso 'La Foresta dei pappagalli'. Il pubblico in visita al parco potrà assistere al concerto dei finalisti con le più popolari canzoni dello Zecchino D’Oro. Ospite speciale dell’evento, canterà anche Thomas Cheval, finalista a The Voice of Italy 2015.

E, come ogni anno, con l’arrivo della stagione balneare, Zoomarine si focalizza sul tema della sicurezza in mare al fine di sensibilizzare adulti e bambini sui comportamenti da adottare durante le vacanze estive. Così sabato 4 e domenica 5 giugno, il parco ospita la Scuola italiana cani di salvataggio (Sics-Sezione Tirreno Centro Meridionale), una delle più grandi e storiche associazioni di volontariato di Protezione Civile che opera sulle nostre spiagge con i suoi amici a 4 zampe.

Uno degli spettacoli più belli al mondo che vede come protagonisti i migliori amici dell’uomo: Golden Retriever, Labrador e Terranova affiancheranno Peter Pan, Trilli, Capitan Uncino e la sua ciurma di pirati in una straordinaria esibizione di salvataggio in acqua nella splendida cornice del Galeone dei Tuffatori.

La Scuola Italiana Cani Salvataggio è una delle più grandi ed antiche associazioni di volontariato di Protezione Civile senza scopo di lucro, dedita alla preparazione dei cani da salvataggio nautico. In oltre 20 anni di attività, le Unità Cinofile SICS hanno salvato la vita a centinaia di persone, svolgendo inoltre attività didattiche e sociali rivolte ai bambini o alle categorie più deboli.

La filosofia di addestramento della Sics si basa sui principi utilizzati dagli addestratori di Zoomarine, con la ricerca di una strettissima relazione tra uomo e animale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog