Cerca

puglia/lecce

Bellanova, innovazione e collaborazione per rilancio Mezzogiorno

Bellanova, innovazione e collaborazione per rilancio Mezzogiorno

Lecce, 13 giu. (Labitalia) - "Innovazione e collaborazione chiavi di volta per il rilancio del territorio del Sud". Così la viceministro per lo Sviluppo economico Teresa Bellanova nel corso della 14esima Giornata dell’economia, promossa dalla Camera di commercio di Lecce. “Un dibattito -ha spiegato- che offre molti spunti di riflessione per lo sviluppo economico e produttivo del Mezzogiorno, e in particolare della Puglia e della provincia di Lecce”.

“Il Mezzogiorno -ha aggiunto Bellanova- ha affrontato negli ultimi anni una crisi dalle dimensioni devastanti, anche a causa delle politiche di austerità adottate nel recente passato. Il Governo si è impegnato in un difficile percorso di ripresa economica, ed è stato riattivato un clima di fiducia nei confronti delle famiglie, dei lavoratori e delle imprese: è il momento di valorizzare i sacrifici fatti. Un richiamo, inoltre, a una “maggiore partecipazione delle donne al mondo del lavoro come valore aggiunto per l’economia del nostro Paese”.

Un plauso è arrivato dalla viceministro per l’iniziativa assunta dal Comune e dalla Camera di commercio di Lecce attraverso la stipula del protocollo d’intesa per la pubblicazione dei dati in formato aperto (open data) e per la promozione dello sviluppo territoriale locale e dei processi di innovazione. “Questa collaborazione stretta fra gli enti locali è un primo passo”: innovazione e sinergie, dunque, chiavi per il rilancio del Mezzogiorno.

La viceministro ha annunciato, da parte del Mise, il prossimo avvio di 'Reti di impresa per l’artigianato digitale': una misura volta a sostenere, attraverso l’uso della digitalizzazione a supporto dei processi produttivi e creativi, gli artigiani. Turismo e industria culturale e creativa, inoltre, sono gli altri due fronti su cui “il Mise sta lavorando attivamente”, con la sua partecipazione al Comitato permanente di promozione del turismo in Italia per l’emanazione del piano strategico di sviluppo del turismo in Italia e, con il Mibact, dando vita ad un tavolo di confronto istituzionale sulle industrie culturali e creative.

Dalle misure a sostegno delle start-up alla cosiddetta 'Nuova Sabatini' (tesa ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e a migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese), fino al credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo e per gli investimenti nel Mezzogiorno.

La viceministro ha ricordato alcuni degli strumenti messi a disposizione delle imprese: “L’esperienza al centro di questa giornata dimostra che, quando la filiera istituzionale funziona ed è in grado di governare i processi di sviluppo, ne beneficia tutto il territorio. Questa nuova collaborazione istituzionale sul territorio è ciò che ci chiedono i cittadini: lavorare insieme affinché il Paese possa ripartire”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog