Cerca

dati

Ultima tappa di Atmosphere, in diretta 6 città europee

Ultima tappa di Atmosphere, in diretta 6 città europee

Milano, 22 giu. (Labitalia) - Al via oggi l’evento Atmosphere live di Google Apps for Work in cui centinaia di esperti saranno collegati contemporaneamente da Milano, Parigi, Londra, Amsterdam, Madrid e Stoccolma, per parlare di trasformazione digitale presente e futura. Si conclude così il roadshow esclusivo riservato a manager, quadri e dirigenti che ha attraversato l’Europa in 30 tappe e ha coinvolto i top partner del continente per offrire la visione di Google in tema di smart working, sicurezza e innovazione delle principali attività aziendali.

Noovle, tra i 50 Top premier partner Google for Work nel mondo e Google partner of year 2015 Emea (Europa Middle East Africa) per le Apps, ha affiancato Google per presentare i casi di successo di quelle realtà che, per prime, hanno colto l’importanza della trasformazione digitale e hanno adottato tecnologie e piattaforme che hanno comportato un reale cambiamento, tecnologico e culturale, all’interno dell’azienda. Da Bari a Torino, da Roma a Milano, Noovle ha partecipato al roadshow presentando i casi di successo più significativi in tema di trasformazione digitale.

Noovle è anche l’unico partner italiano di Google for Work a poter vantare l’alleanza strategica con PricewaterhouseCoopers (PwC), il network internazionale leader nei servizi professionali alle imprese che, con oltre 208.000 professionisti, è presente in 157 paesi e può contare, solo in Italia, su 4.000 professionisti che supportano i loro clienti nei progetti di innovazione e internazionalizzazione, in tutti i settori di mercato.

PwC e Noovle costituiscono il connubio perfetto per accompagnare le aziende nel processo di trasformazione digitale, all’insegna della semplicità, della scalabilità e della sicurezza degli strumenti offerti da Google for Work. L’alleanza tra Noovle e PwC esalta e rende complementari le diverse anime che caratterizzano le due realtà: quella strategica e consulenziale di PwC, rivolta prettamente all’analisi dei bisogni dei propri clienti e quella di Noovle che interpreta e declina dal punto di vista tecnologico e infrastrutturale gli stessi bisogni, plasmandoli e adattandoli sulle esigenze e sulle aspettative delle aziende a cui si rivolge.

“L’innovazione in azienda - ha commentato Paolo Vannuzzi, Ceo in Noovle - è possibile se si comprendono i bisogni di cambiamento dell’intera organizzazione, analizzando i processi interni e le competenze delle persone, vero motore del cambiamento”. Di fatto, oggi è il web ad essere al centro della strategia di innovazione e a supportare la governance delle organizzazioni attraverso la costruzione di un modello organizzativo valido e funzionale in tempi brevi e senza la necessità di investimenti infrastrutturali.

L’adozione di piattaforme per lo smart working, per servizi innovativi e per l’analisi di Big Data, rappresenta la nuova modalità di interazione multidisciplinare che, attraverso l’applicazione di un modello web/user centrico, comporta miglioramenti significativi in termini di costi, velocità, flessibilità e produttività: Posta elettronica, Instant Messaging, Audio/Video, Web Conference, Voip e Social Collaboration riducono i costi aziendali e migliorano la produttività e la collaborazione interna/esterna.

A parlarne oggi, a Milano, in qualità di testimone, è lastminute.com group, uno dei leader europei nel settore dei viaggi online e del tempo libero con un portafoglio di brand noti come lastminute.com, Bravofly, Rumbo, Volagratis e Jetcost. Ogni anno più di 10 milioni di clienti prenotano le loro vacanze attraverso i siti e le app del Gruppo disponibili in 17 lingue e in 40 paesi.

“La mission di lastminute.com group è ispirare e arricchire la vita dei propri clienti attraverso tecnologie all’avanguardia e contenuti innovativi. La nostra partnership con Noovle ci ha permesso di creare un’infrastruttura di comunicazione interna personalizzata, in grado di agevolare il gruppo in tutte le attività quotidiane”, ha dichiarato Filippo Onorato, Cio di lastminute.com group.

I nuovi modelli rendono facile e agevole l’integrazione di tecnologie di base, insieme ad applicazioni e data source differenti; l’accesso diffuso alle informazioni, l’integrazione degli strumenti di real time collaboration, di discovery e di comunicazione avanzata rappresentano l’effettivo elemento dirompente in questa fase di discontinuità e cambiamento rispetto ai sistemi tradizionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog