Cerca

dati

Rio 2016: anche ospitalità si mette in gioco tra posti letto, tessere bus e musei

Rio, 20 lug. (Labitalia) - Tra posti letto, tessere bus e musei l'ospitalità dei Giochi olimpici di Rio 2016 è servita. La Cidade Maravilhosa, che per la prima volta ospiterà i Giochi olimpici, è pronta infatti a ospitare il grande evento per il quale è previsto l’arrivo di circa 500.000 visitatori internazionali. Nel 2015 il Brasile ha visto l’arrivo di 6,3 milioni di turisti stranieri, un numero molto vicino al record registrato nel 2014 in occasione della Coppa del Mondo. In soli dieci anni, a partire dal 2005, l'incremento è stato del 17% e per il 2016 è previsto un trend in crescita.

Complice dell’elevato numero di visitatori attesi è certamente la grande varietà di attrazioni turistiche e meraviglie naturali, da visitare e ammirare in occasione dei Giochi. Chi arriverà a Rio per assistere alle competizioni olimpiche e paralimpiche avrà solo l’imbarazzo della scelta e potrà cogliere l’occasione per visitare Rio e le mete limitrofe, sfruttando al meglio la propria permanenza in Brasile.

In occasione dei Giochi, sono state inaugurate nuove attrazioni turistiche, tra cui spicca il Museu Cidade Olimpica, situato nel quartiere Engenho de Dentro, nell’area Nord di Rio. Inaugurato il 5 luglio scorso, permette ai visitatori di utilizzare gli strumenti più innovativi di realtà virtuale e visitare tutti i siti olimpici e le maggiori attrazioni della città come il Corcovado, Pan di Zucchero, Copacabana, Ipanema e molto altro. L’esperienza è davvero coinvolgente grazie alle riprese professionali effettuate in deltaplano e in elicottero su tutta Rio de Janeiro.

Il Museu do Amanha, dedicato alla scienza e alla tecnologia, è stato inaugurato nel dicembre 2015. L’edificio è stato progettato dal celebre architetto catalano Santiago Calatrava e sorge sul molo Mauá, nella Baía de Guanabara. Si tratta di una delle aree che ospiteranno le competizioni, che è stata soggetta a importanti lavori di rinnovo.

Tutta Rio de Janeiro sarà coinvolta dallo spirito sportivo in numerose aree della città, sedi delle competizioni per 42 sport olimpici e 23 sport paralimpici. Gli enti turistici locali, Visit Rio e Riotur, metteranno a disposizione dei visitatori, e naturalmente anche degli abitanti di Rio, materiali speciali con i suggerimenti per raggiungere i siti sportivi e per godere al meglio delle innumerevoli attrazioni e sui migliori ristoranti, negozi, programmi culturali, esibizioni e luoghi per trascorrere il tempo libero. Per accogliere i visitatori provenienti dal Brasile e dai Paesi di tutto il mondo, la città è stata coinvolta in vari lavori per assicurare un elevato livello di ospitalità.

Per quanto riguarda le strutture alberghiere, Rio de Janeiro vanta strutture adatte a tutte le esigenze, con 48.000 stanze disponibili appartenenti a diverse categorie così come a catene e network internazionali. Ben 32.800 stanze appartengono ad alberghi tradizionali. Le restanti 15.300 unità sono distribuite tra ostelli, apart-hotel e motel. L'obiettivo è di raggiungere 52.300 stanze disponibili in città entro la fine dell’anno. Numero che rappresenta una delle maggiori eredità dei grandi eventi sportivi ospitati a Rio de Janeiro, Olimpiadi e Coppa del Mondo 2014.

Continuando a esplorare gli investimenti effettuati a Rio de Janeiro in vista dei Giochi, è possibile affermare che per 1 real (la valuta brasiliana) investito in impianti sportivi per le Olimpiadi, altri 5 real sono stati investiti in progetti per la città, e resteranno come eredità ai residenti e anche ai turisti che visiteranno Rio dopo l'evento. Una volta terminati i Giochi Olimpici e Paralimpici, molti luoghi che ospiteranno le varie competizioni saranno trasformati in spazi per l’intrattenimento.

Ad esempio, il Parco Olimpico ospiterà strutture temporanee. L'Arena of the Future sarà smantellata e trasformata in quattro scuole pubbliche. Inoltre, il Deodoro Sports Complex si tramuterà nella seconda più grande area di svago della città, con una superficie di 500 mila metri quadrati, e prenderò il nome di Extreme Park. Il parco sarà sede di un lago artificiale con scivoli d'acqua e una pista ciclabile. Lo Slalom Stadium si trasformerà in una grande piscina aperta al pubblico e l’Olympic Centre BMX continuerà ad avere la sua funzione di pista per Bicycle Motocross a disposizione della popolazione e dei turisti.

Altri importanti investimenti sono stati utilizzati per lavori di ristrutturazione degli aeroporti, per i servizio di mobilità urbana (tra cui la linea Vlt che collega la stazione degli autobus di Novo Rio all’aeroporto Santos Dumont), ma anche per garantire la sicurezza pubblica e per la formazione del personale adibito all’accoglienza dei visitatori. Per facilitare gli spostamenti in città, sarà possibile acquistare la Olympic Card, una tessera che consente l’accesso ai vari mezzi di trasporto (autobus, metropolitana e treni) a un prezzo conveniente, permettendo tragitti in città più agevoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog