Cerca

lombardia/milano

Creatività pubblicitaria in primo piano con IF! italians festival

Creatività pubblicitaria in primo piano con IF! italians festival

Milano, 27 lug. (Labitalia) - Promuovere la cultura della creatività coinvolgendo, a livello formativo, i professionisti della pubblicità. Questo l'obiettivo di IF! italians festival, organizzato e promosso dall’Art directors club italiano e Assocom-PR hub in partnership con Google e con la Berlin school of creative leadership, tornerà per il terzo anno consecutivo al teatro Franco Parenti di Milano da giovedì 6 a sabato 8 ottobre.

Con il nuovo tema 'No show, no business' il palinsesto avrà l’obiettivo di far incontrare e aggiornare il mondo delle aziende e dei professionisti della pubblicità in Italia, oltre che di intrattenere un pubblico allargato di studenti, curiosi e appassionati della creatività multidisciplinare.

Previsti tre mini-master da 90 minuti ciascuno, creati specificatamente per profili del marketing aziendale. Giovedì 6 e venerdì 7 ottobre si terrà il master di due giorni in lingua inglese, a numero chiuso e riservato a profili di alto livello che gestiscono creatività e creativi, 'Creative leadership: designing the future agency model based on value driven leadership'.

Guidato da Jamshid Alamuti, managing director della Berlin School, il master ha l’obiettivo di formare professionisti già senior al miglior uso possibile della creatività. Un’arma preziosa nella comunicazione, non sempre gestita e valorizzata al meglio.

Il master è rivolto a chi lavora in agenzia con importanti responsabilità sulla strategia creativa (direttori creativi, account director, strategic planner) e a chi, dalla parte del cliente, si interfaccia con interlocutori creativi (direttori marketing e comunicazione, senior brand manager).

L’innovativo format '90’ of creative leadership', che è stato presentato per la prima volta in assoluto nell’edizione di Cannes Lions Festival 2016, è ideato per affrontare temi verticali, target verticali, e approfondimenti in poche ore. I tre mini-master, studiati specificamente per profili del marketing aziendale, saranno l’occasione di assaggiare il valore della Berlin school of creative leadership.

In particolare, ci sarà l'occasione per discutere e analizzare a livello professionale le tematiche relative alla risoluzione creativa dei problemi, utile a stabilire legami di partnership vantaggiosi. Verranno affrontate le ampie tematiche legate al cambiamento aziendale nel settore della comunicazione in relazione agli obiettivi attesi, mentre un’altra sessione di 90’ sarà utile a studiare la figura professionale e i ruoli del chief marketing officer, in funzione delle sue relazioni con i differenti stakeholders.

Per quanto riguarda, invece, gli appuntamenti aperti a tutti gli spettatori di IF!, torneranno al teatro Franco Parenti alcuni dei format collaudati e vincenti proposti nelle passate edizioni, come la 'Director’s battle', 'Nella gabbia dei leoni' e '10 domande scomode a...'.

Numerose le novità di quest’anno: dai nuovi format 'IF! Learning lunch', una serie di incontri e conversazioni informali alla presenza di ospiti d’eccezione e esperti di comunicazione, 'IF! short list party', il party che nella serata inaugurale celebrerà la migliore creatività italiana con l’esposizione delle short list degli Adci awards 2016, e 'IF! From profit to non profit', che darà ampio spazio al tema del sociale all’interno del Festival.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog