Cerca

dati

Con Malazè un settembre di enoarcheogastronomia nei Campi Flegrei

Napoli, 1 set. (Labitalia) - Inizia sabato 3 il lungo settembre di Malazè, l’evento enoarcheogastronomico dei Campi Flegrei organizzato dall’associazione Campi Flegrei a Tavola in collaborazione con associazioni e imprese locali. Fino al 25 settembre si terranno in tutto il territorio di Pozzuoli, Napoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida e Procida decine di iniziative organizzate in quattro itinerari: 'Archeologia', 'Gusto', 'Mito e storie' e 'Natura'. Previsti incontri ed eventi per i più piccoli. Tra le novità dell’IX edizione, il Festival delle vigne metropolitane, dal 23 al 25 settembre, con seminari, musica e visite guidati nei vigneti di Napoli.

A Pozzuoli l’evento di apertura voluto da Rosario Mattera, ideatore di Malazè: una due giorni dedicata ai vini a 'piede franco', vale a dire vini prodotti da uva coltivata in vigneti non attaccati dalla fillossera, il parassita che nel 1800 distrusse le radici di gran parte delle coltivazioni europee. I vigneti flegrei, perché di origine vulcanica e quindi non attaccabili dalla fillossera, infatti, sono tra i pochi a 'piede franco' e conservano intatte le radici delle antiche piante.

Così, nella residenza storica di 'Villa Avellino', sabato (dalle ore 18) è in programma il seminario 'Il valore del piede franco', dedicato a una delle più grandi battaglie biologiche tra l’uomo e la natura. Seguiranno assaggi di pizze a cura di Stefano Pagliuca, dell’EnoPanetteria I Sapori della Tradizione. Domenica 4 (ore 10,30), 'Master Class: il piede franco nei Campi Flegrei', con approfondimenti viticoli, enologici e geologici su tutta la produzione locale e sessioni di degustazione di Piedirosso e Falanghina doc. Eventi a cura dell’Associazione italiana sommelier - Napoli in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini dei Campi Flegrei, Ischia e Capri e Luciano Pignataro Wine Blog.

Nel dettaglio, il ricco calendario di iniziative nei primi giorni prevede: sabato 3 settembre (ore 9,45), a Bacoli, l’evento 'L’archeologia e il vino', organizzato dalla Pro Loco Città di Bacoli, con visita guidata alla Cisterna Romana Piscina Mirabile e all’Azienda Agricola Piscina Mirabile, assaggi di prodotti enogastronomici; alle 17, a Pozzuoli, 'Snorkeling nella Città sommersa di Baia e cena tipica dell’epoca dell’Impero Romano', con il Centro Sub Campi Flegrei, e al rientro brindisi al tramonto e cena in riva al mare.

Si prosegue domenica 4 settembre, alle 9,15, a Bacoli, dove la Pro Loco Città organizza una visita al Museo Archeologico dei Campi Flegrei nel Castello Aragonese di Baia e a seguire visita all'Azienda Agricola La Sibilla con tour delle vigne, delle cantine e degli orti con i custodi del patrimonio tramandato di generazione in generazione.

Alle 10,30, a Pozzuoli, 'Dalla Foresta al mare', a cura dell’Associazione Natura Sottosopra, con passeggiata nella Foresta regionale di Cuma alla scoperta dei sentieri di Silva Gallinara e delle dune con particolare attenzione alle specie animali e vegetali.

Nel pomeriggio di domenica (ore 16,30 e 18,30), al porto di Baia 'Campi Flegrei in vela', con Legambiente Circolo di Pozzuoli Campi Flegrei e Cooperativa Baios per una gita in barca a vela per adulti lungo il litorale, con un archeologo che racconterà la storia, i miti e il patrimonio naturalistico marino e terrestre.

Quindi, alle 18,30, l'evento speciale, a Pozzuoli, intitolato 'Suggestioni di Kyme: i vini del Mare e del Fuoco con la cucina del mondo classico', a cura del Consorzio Tutela Vini Campi Flegrei, Ischia e Capri e Associazione italiana sommelier - Napoli nel sito archeologico di Cuma. Un evento per raccontare una terra e la sua biodiversità: ad accompagnare la degustazione di vino saranno i piatti dell'associazione Crononauti, mentre la storia locale sarà raccontata dall'associazione ArteMide.

Infine, alle 20, a Pozzuoli, 'Stelle e Miti intorno al fuoco', con GeaVerde Escursioni: una serata lungo le sponde del Lago d’Averno per scoprire stelle e costellazioni, imparando a leggere una carta del cielo, oltre a degustazioni di prodotti dell’orto.

Le iniziative proseguono lunedì 5 settembre, alle 10, a Bacoli, dove è prevista 'In barca e bici dal lago Miseno ai Bagni di Bacco', con l’associazione Lagovivo: visita in barca alla scoperta dell’Avamporto Romano, seguita da vinoterapia ai Bagni di Bacco.

Martedì 6, alle 19, appuntamento con 'Da Orfeo al rave', ai Fondi di Baia, Bacoli, tra suoni e poesia, a cura dell’associazione 'La Danza delle Farfalle': musica classica ed elettronica, percussioni, reading, danza, arte, rap in una contaminazione che spazia fino all'uso del greco antico che si incontra con la cultura metropolitana.

Mercoledì 7, dalle ore 18, a Bacoli, per 'Lava: degustazione di identità territoriale', con Azienda Agricola Km0, ristorante Fefè, Cantine del Mare e Zio Pazzo: un percorso sensoriale di 'riconoscimento' per il ritorno all’identità territoriale. E per tutta la giornata, in orari diversi, 'Pozzuoli attraverso i sensi', con Legambiente Circolo di Pozzuoli Campi Flegrei, per una passeggiata in compagnia dei volontari alla scoperta di Pozzuoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog