Cerca

dati

L'indagine, nel 2016 lavoro nero ridotto di 250mila unità

Roma, 1 set. (Labitalia) - Nel 2016 il lavoro nero si riduce di 250.000 unità grazie all’incentivo dello sgravio triennale contributivo, che ha spinto le aziende ad avere una maggiore regolarità dei rapporti di lavoro. Il valore registra per la prima volta una controtendenza anche se il fenomeno rimane ancora rilevante, poiché, nei primi 6 mesi del 2016, in media un’azienda su tre tra quelle ispezionate si avvale di lavoratori in nero (su 67.108 aziende ispezionate sono stati riscontrati 21.401 lavoratori in nero).

Sono i dati contenuti nell'indagine effettuata dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, che ha stimato il numero di lavoratori italiani in nero nel 2016 e i conseguenti oneri sottratti alle casse dello Stato. La stima è stata ottenuta rielaborando i dati diffusi dal Ministero del Lavoro in base all'attività svolta dall'Attività ispettiva nel primo semestre 2016.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog