Cerca

toscana/firenze

Alla Stazione Leopolda i profumi di 'Pitti Fragranze'

Firenze, 8 set. (Labitalia) - Al via da domani, a Firenze, Pitti Fragranze, il salone evento di Pitti Immagine che presenta le migliori proposte della profumeria artistica internazionale. Negli spazi della Stazione Leopolda, un osservatorio d’eccezione sul mondo del profumo: le essenze più esclusive con la loro eccellente qualità artigianale, le novità per la bellezza e il benessere, ma anche preparazioni cosmetiche e accessori sofisticati, proposti da oltre 270 tra le maison e i brand più qualificati del panorama mondiale (176 esteri e 80 nomi nuovi).

"Se il linguaggio dei numeri -spiegano gli organizzatori- è uno dei codici dell’universo del profumo, le componenti floreali rivestono spesso un ruolo essenziale nel determinare una fragranza: a questa edizione del salone guarderemo il mondo come a una fragrante combinazione di fiori e numeri".

"In linea con il tema dei saloni estivi di Pitti Immagine -continuano- Pitti Lucky Numbers, il nuovo concept di allestimento, punta a rendere visibile ciò che è astratto, a dare forma all'invisibile. Con l’idea che la materia organica riesca a produrre impalpabili sensazioni, con le opportune proporzioni numeriche. La Stazione Leopolda sarà scenograficamente popolata dall’accostamento di fiori e numeri nel nuovo layout curato da Alessandro Moradei. Un viaggio che immerge le fragranze in un giardino di simboli e grafismi".

Le presenze estere e il peso internazionale di Pitti Fragranze sono cresciuti in modo consistente di edizione in edizione, trasformando la manifestazione in un punto di riferimento assoluto sulla scena mondiale, sia dal punto di vista del mercato che della comunicazione. Negli ultimi cinque anni l’affluenza complessiva dei buyer è quasi raddoppiata, mentre è più che triplicata quella relativa ai compratori provenienti dall'estero: nel 2010 i risultati di affluenza registravano 1.312 buyer di cui circa 200 esteri; nel settembre 2015 erano 2.130 i compratori complessivi, di cui 648 esteri. Risultati e una qualità delle presenze raggiunti anche grazie a un piano strategico di incoming, che all’ultima edizione si è rivolto a quasi 50 buyer internazionali.

Tra i marchi presenti a Fragranze ci sono: Aedes de Venustas, Agonist, Amouage, Antica Barbieria Colla, Arquiste, Astier De Villatte, Au Pays De La Fleur D'Oranger, Bakel, Baldi Firenze 1867, Baruti, Boadicea The Victorious, Bois 1920, Bruno Acampora Profumi, J.F. Schwarzlose Berlin, Jovoy, Kajal Perfumes, Knize, Laboratorio Olfattivo, Linari, Nomenclature, Odin NY, Olivier Durbano, Oneofthose, Oriza. L. Legrand Parfums, Parfumerie Generale, Parfums Dusita, Parfums Quartana, Place Des Lices, RPL Parfums, Sachajuan, Sanhistoire, Santa Eulalia, Santi Burgas, Serra & Fonseca, The BrowGal, The Spirit Of Dubai, The Vagabond Prince, Tola, Ulrich Lang New York, Unum, Urban Scents.

Per rispondere alla sempre più diversificata richiesta dei buyer internazionali che visitano Pitti Fragranze, la proposta della manifestazione si è arricchita nel tempo di due sezioni speciali: Spring, l’area riservata ai nomi nuovi, alle linee di fragranze che si presentano al primo appuntamento con il pubblico internazionale e alle nuove realtà presenti sul mercato. Charms, invece, è lo spazio che mette in scena una ricercata selezione di proposte dal pianeta accessori (gioielli, foulard, accessori per la persona e la casa), ormai elemento irrinunciabile di lifestyle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog