Cerca

dati

Amway: in Centro Italia più alto potenziale imprenditorialità

Roma, 26 set. (Labitalia) - Il Centro Italia registra il più alto potenziale di imprenditorialità: sono il 46% degli intervistati coloro che riescono a immaginare di poter avviare un’attività in proprio, risultato che supera di ben 4 punti percentuale la media italiana (42%). Il potenziale più basso viene registrato nel Nord-Ovest (39%), seguito dal Sud (41%), Nord-Est (42%) e Isole (44%). E' quanto emerge dai dati del sesto Rapporto globale sull'imprenditorialità che Amway, azienda leader mondiale nel settore della vendita siretta, realizza in 44 Paesi in collaborazione con l’Università Tecnica di Monaco (Tum) e GfK con lo scopo di promuovere il dibattito sulla cultura imprenditoriale in Italia e nel mondo.

Secondo quanto emerso dalla ricerca, sono per lo più gli uomini a immaginarsi imprenditori al Centro (49% contro 43% donne), ma il potenziale di imprenditorialità si impenna quando si parla di giovani, raggiungendo quota 56%. Per quanto riguarda le motivazioni che spingono all’imprenditorialità, il lavoro autonomo viene visto come una valida strada per meglio conciliare lavoro, famiglia e tempo libero per il 29% degli intervistati del Centro Italia (contro il 21% della media italiana), con una percentuale nettamente più alta tra gli under 35 (35%).

Il desiderio di indipendenza dal datore di lavoro rimane tuttavia la leva motivazionale principale che spinge al lavoro autonomo, con un risultato anche in questo caso più marcato tra i giovani del Centro (50% rispetto alla media italiana del 46%), seguito dalla volontà di autorealizzazione (43% giovani Centro contro 41% media nazionale).

Se il Centro fa registrare il più alto potenziale di imprenditorialità in Italia, è qui che si concentra anche la più bassa fiducia nei confronti del sistema Paese in materia di lavoro autonomo: solo il 34% degli intervistati del Centro, contro il 43% della media nazionale, ritiene infatti l’Italia un Paese favorevole all’imprenditorialità, in grado di tutelare e incentivare la libera iniziativa. Gli under 35 del Centro Italia sono ancora meno fiduciosi, con una percentuale che si abbassa ulteriormente al 32%.

Nell’analisi degli ostacoli che scoraggiano l’iniziativa imprenditoriale, al primo posto si trova la paura di fallire, freno all’iniziativa imprenditoriale per il 97% dei giovani del Centro Italia, ben 7 punti percentuali in più rispetto alla media nazionale (90%), risultato che colloca l’Italia all’apice della classifica mondiale, seconda solo al Giappone, dove la paura di fallire frena il 94% degli intervistati.

Al Centro la minaccia del fallimento è influenzata da diversi fattori che ne accrescono la percezione e la gravità, soprattutto tra i giovani: in primis gli alti oneri finanziari (63%), seguiti dal timore della crisi economica (62%), dalla paura di ricevere una delusione personale (35%) e dalle conseguenze legali (25%).

Secondo quanto emerso dal Rapporto Globale Amway l’istruzione sembra giocare un ruolo rilevante nello sviluppo dello spirito imprenditoriale in Italia: tra i giovani laureati l’attitudine positiva nei confronti del lavoro autonomo sale all’88% (contro l'80% della media nazionale giovani) e coloro che si immaginano di poter avviare un’attività in proprio sono ben il 57% (contro il 52% della media nazionale giovani).

Alla domanda "L’imprenditorialità può essere insegnata" hanno risposto 'sì' il 64% degli italiani, con un ruolo primario per le Camere di commercio (35% Italia contro 33% media europea) e per le aziende (34% Italia contro 27% media europea).

"L’alto potenziale di imprenditorialità rilevato dall’indagine nel Centro Italia trova conferma nella nostra esperienza aziendale: è proprio in questa area che si concentra infatti circa il 30% dei nostri incaricati alle vendite, che contribuiscono per la stessa importante percentuale al totale del nostro fatturato italiano", commenta Fabrizio Suaria, amministratore delegato di Amway Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog