Cerca

dati

Assolombarda, ABC Digital modello replicabile per over 60

Assolombarda, ABC Digital modello replicabile per over 60

Milano, 3 ott. (Labitalia) - "ABC Digital, il programma di alfabetizzazione digitale per le persone over 60 voluto da Assolombarda, diventa un modello replicabile". A dirlo oggi, Gianfelice Rocca, presidente di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, in occasione della premiazione delle dieci scuole superiori più attive della città metropolitana di Milano e delle province di Brescia, Lodi, Monza e Brianza nell'alfabetizzazione dei non nativi digitali attraverso l’uso di app, tablet, internet e smartphone.

Questi i numeri di ABC Digital: 23 partner aziendali, istituzionale e associativi e 35 scuole coinvolte, circa 2.500 over 60 formati da oltre 1.250 studenti, grazie al supporto di più di 110 trainer e tutor aziendali, per un numero di ore d’aula superiore a 2.600. Registrandosi al sito è possibile accedere alla 'cassetta degli attrezzi' per proporre i corsi ABC Digital alla propria scuola, come esperienza di alternanza scuola-lavoro, o in qualsiasi altro contesto dove ci siano giovani che abbiano voglia di diventare trainer e over 60 curiosi di scoprire il mondo di internet. Nell’ambito del piano strategico 'Far Volare Milano' è stato realizzato un modello che mette ABC Digital a disposizione di chiunque voglia facilmente riproporlo, nella propria realtà.

L’iniziativa, che fa parte del piano strategico di Assolombarda per ‘Far Volare Milano’, punta a concorrere alla riduzione del digital divide, così da rendere realizzabili gli obiettivi dell’Agenda Digitale europea per la competitività del territorio e fare della città metropolitana di Milano una città digitale accessibile e fruibile da tutti i cittadini. Il progetto è, inoltre, un’opportunità di alternanza scuola-lavoro per il potenziamento delle competenze digitali, trasversali e di cittadinanza degli studenti coinvolti.

“Il nostro obiettivo -afferma Gianfelice Rocca, presidente di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza- è diffondere la cultura digitale proprio tra quella fascia di cittadini che rischia altrimenti di rimanere esclusa dai servizi offerti da un’area metropolitana sempre più smart e interconnessa. E per farlo -sottolinea- usiamo un approccio semplice, un linguaggio non tecnico, anche grazie al coinvolgimento degli studenti delle scuole superiori".

“ABC Digital -spiega Rocca- nasce con questo spirito e trae la sua forza dall’integrazione tra i numerosi partner: una community di imprese, istituzioni, scuole, terzo settore che ha messo a fattor comune energie e competenze. Occorre darsi da fare, perché gli obiettivi al 2020 dell’Agenda Digitale sono ancora ben lontani".

"Se si considera lo stato di avanzamento verso un’economia e una società digitali -fa notare- l’Italia è al 25° posto su 28 stati europei, la Germania al 9°, la Spagna al 15°, la Francia al 16°. E gli utenti abituali di Internet -sottolinea- sono ancora pochi, nonostante l’avanzamento degli ultimi anni: se in Germania si parla dell’84% della popolazione, in Italia ci si ferma al 63% (ma era il 42% nel 2009). Va un po’ meglio in Lombardia, con il 70%”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog