Cerca

dati

Case mobili o tende di lusso, esplode la moda del 'glamping'

Case mobili o tende di lusso, esplode la moda del 'glamping'

Rimini, 7 ott. (Labitalia) - Le migliori aziende, leader mondiali nella progettazione e costruzione di tende, camper, caravan e case mobili, con una decennale esperienza alle spalle, con le nuove tendenze, si sono date appuntamento a Sun, il Salone internazionale dell’esterno, del camping e degli stabilimenti balneari, dal 13 al 15 ottobre, a Rimini Fiera, in contemporanea con TTG Incontri, il marketplace internazionale del business turistico, e Sia Guest, il Salone dell’ospitalità alberghiera. La Camping & Beach Arena è lo spazio riservato all’aggiornamento e alla specializzazione degli operatori che partecipano a Sun 2016. Mentre nell’area espositiva si potranno conoscere da vicino le ultime novità, le tendenze, del mercato del camping.

Ad affermarsi, anche in Italia, è il glamping, parola che deriva dalla combinazione di 'glamour' e 'camping', per indicare la tendenza a ricercare la vacanza nella natura senza rinunciare ai comfort di hotel e abitazioni e addirittura aspirando a soluzioni di vero e proprio lusso. E’ la casa mobile il prodotto protagonista soprattutto nell’Europa del Nord, ormai da anni. Ma il fenomeno 'glamping' sta portando a rivalutare anche la vecchia tenda, sempre più glamour e lussuosa. “Abbiamo riscontrato che molti campeggi nostri clienti sostituiscono le vecchie mobile home con le tende”, spiega Marleen Hoek, rappresentante in Italia della ditta olandese Luxetenten.com, che progetta, produce e fornisce da più anni tende di lusso, tra cui tende Safari, Lodgetent e altre tende esclusive destinate al settore turistico in tutto il mondo.

“Per offrire qualcosa di nuovo agli ospiti - continua - vengono proposte ora le tende di lusso, con bagno e cucina, letti grandi, spazi vivibili”. Le tende Luxetenten sono prodotte in materiali prevalentemente ecosostenibili e sono vendute in 31 paesi nel mondo, tra cui l’Italia dove il mercato delle tende di lusso è in crescita, mentre i mercati leader restano Francia, dove il mercato delle tende di lusso è molto vivace, Germania, Regno Unito e Olanda. “In Italia - rileva la rappresentante dell’azienda olandese - purtroppo ci sono ancora molti problemi burocratici, dovuto alle direttive non adeguate al prodotto tenda Glamping”.

Tenda di lusso o casa mobile per vacanze da sogno, ma sempre eco-friendly. “I campeggiatori moderni sempre più cercano strutture già pronte all'uso nei campeggi da affittare per una o due settimane oppure anche solo per un singolo long-weekend", riferisce Michael Prohn, consulente vendite di Wolfhaus, multinazionale tedesca che da oltre 50 anni opera nel settore della prefabbricazione nei settori industriali, agricoli e residenziali sia pubblici che privati.

"Per questo - spiega - la casa mobile è l'oggetto ideale, più grande di un caravan, dotata di bagno completo, cucina, soggiorno, camere ampie e sempre corredate di belle terrazze esterne. Una volta finita l'attività di campeggio si porta via la casa mobile, il terreno torna vergine e la casa mobile magari viene ricollocata in un campeggio a 1000 km di distanza”. Al Sun Wolfhaus presenterà una casa mobile di nuovo concetto, il 'Wolfmodul', progettata in modo che possa avere delle soluzioni di comfort abitativo pari a una vera casa e strutturalmente quindi in grado di durare nel tempo come una vera e propria casa.

In Europa vengono prodotte circa 30.000 case mobili all'anno e il mercato italiano ne assorbe circa 2.500. Tra i produttori leader, presenti a Sun, anche il gruppo Beneteau, leader sul mercato europeo delle case mobili, con 3 marchi (Irm, che punta alla personalizzazione, O’Hara, che combina design & funzionalità e l’ultimo nato Coco), frutto di 24 anni di esperienza. “I campeggi -sottolinea riferisce Delphine Orhon - sono diventati villaggi e cercano non più la semplice casetta ma una casa mobile che si avvicini il più possibile a una vera casa. I clienti sono sempre più esigenti. Pur alloggiando in un campeggio ricercano il comfort di una camera d’albergo”.

Il turismo all’aria aperta vive una stagione di grande fermento e Sun sarà l’occasione per misurarne i progressi e conoscerne le tendenze anche attraverso uno studio curato da Ciset, il Centro internazionale di studi sull’economia turistica nato nel 1991 dall’unione di Università Ca’ Foscari Venezia, Regione del Veneto e Touring Club Italiano. Conferme in tal senso arrivano anche dagli espositori che saranno presenti a Sun. Come Adria Home, azienda con base in Slovenia che fornisce strutture per oltre 350 campeggi in 20 Paesi, tra cui Italia, Croazia, Germania e Ungheria. A Rimini Fiera verrà presentato il nuovissimo modello di casa mobile XLine, la casa mobile con l’X Factor che vuole rappresentare un nuovo passo in avanti: una suite d’albergo personalizzata immersa nella natura.

In Italia, tra le regioni più sensibili nei confronti della vacanza all’aria aperta via è la Toscana, non a caso uno dei mercati più interessanti per i produttori. “A livello istituzionale è più veloce di altre e aperta alle nuove tendenze del mercato”, dice Marleen Hoek di Luxetenten. Un’attenzione confermata anche dal progetto di ricerca e sviluppo legato al camping ecosostenibile finanziato dalla Regione Toscana Greencamp e realizzato in collaborazione con Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Cnr Firenze.

Al Sun si parlerà anche delle ultime novità sul fronte istituzionale, con il convegno 'Legge quadro del turismo open air: opportunità di sviluppo per un'ntera filiera', con gli interventi di: Francesca Tonini, direttore generale Apc, Monica Saielli, presidente Assocamping, Angelo Macola, presidente Assitai, Maurizio Vianello, presidente Faita, Tiziano Arlotti, membro della commissione Attività produttive Camera dei deputati, Francesco Palumbo, direttore generale Turismo al Mibact. L’apertura sarà affidata a Paolo Audino, direttore Business Unit Turismo TTg Rimini Fiera, Ferdinando Lustini (Associazione Mondo del Campeggio) e Mirko Lalli (Travel Appeal Index).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog