Cerca

dati

In Portogallo mille eventi per programma culturale '365 Algarve'

In Portogallo mille eventi per programma culturale '365 Algarve'

Lisbona, 10 nov. (Labitalia) - E' nota come la terra dell’eterna primavera, in Portogallo, e conferma la sua vivacità anche grazie al programma culturale '365 Algarve': una kermesse ricca di appuntamenti - in totale 1.023 - tra cinema, teatro, danza, musica e gastronomia che ha preso il via lo scorso ottobre e terminerà a maggio 2017. Non solo spiagge e surf, quindi, in Algarve, ma tanti appuntamenti che rappresentano un contenitore culturale che diventa occasione per celebrare un patrimonio indelebile.

Un’opportunità di valorizzazione non solo per un territorio ormai sempre più noto nel mondo e preferito dai viaggiatori, ma anche per i tanti artisti locali che saranno protagonisti di un programma promosso dal governo portoghese attraverso la Segreteria di Stato per il Turismo, la Segreteria di Stato per la Cultura, l’ente Turismo de Portugal e la regione Turismo do Algarve.

Gli eventi sono studiati in ogni dettaglio: la scelta delle location non è casuale e diventa occasione per godersi non solo le performance degli artisti ma anche i panorami dell’Algarve. Dalla Sagra della patata dolce a Fado&Wine, passando per la musica di Vasco Ramalho e il Gruppo Simantra che allieteranno i presenti con spettacoli di musica leggera.

Spazio per momenti culturali di rilievo, per lasciarsi sedurre dalla storia e dalle tradizioni del luogo. E allora ecco 'Faro Svelato', un viaggio alle origini della città con la diversità culturale che è alla base della formazione del tessuto sociale. E poi la musica, il cinema e la fotografia con esposizioni dedicate all’entroterra dell’Algarve attraverso rassegne fotografiche di mestieri di tempi lontani, dei luoghi dei loro protagonisti del passato. La Corda de Pita, la Cantoria Tradicional e la Pastoricia sono alcuni dei temi presentati.

A far da eco al Programma è Marcelo Rebanda dell’Ufficio turistico del Portogallo in Italia: “'365 Algarve' è una meravigliosa opportunità di conoscenza, condivisione e rievocazione di tradizioni radicate nel tempo, una vetrina importantissima per il territorio. Il programma è molto ricco, trovo che la varietà delle iniziative proposte sarà apprezzata e lascerà il segno nel cuore dei visitatori”.

Ma l’Algarve è sempre più anche meta di tendenza per il cicloturimo e il trekking: gli appassionati possono scegliere tra diversi percorsi e itinerari che si snodano tra monti e valli, una costa ancora quasi selvaggia e scoscesa a occidente e percorsi più pianeggianti in riva al mare o nella tranquillità della Ria Formosa e del fiume Guadiana a Sud-Est. E da quest’anno il cicloturismo ha un alleato in più: recentemente lanciato da Turismo de Portugal, Turismo do Algarve, Aeroportos de Portugal e Faro Airport, il programma Cycling & Walking in Algarve (2016-2019) si propone di supportare il cicloturismo nella regione con l’introduzione di servizi sempre più completi e innovativi per gli appassionati di trekking e viaggi in bicicletta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog