Cerca

dati

Eicma, fare rete per opportunità business

Eicma, fare rete per opportunità business

Milano, 11 nov. (Labitalia) - La 74ma edizione di Eicma, la più importante Esposizione internazionale del ciclo e motociclo al mondo, in programma a Milano fino a domenica 13 novembre, diventa un volano per le reti d’impresa, grazie alla partnership con RetImpresa, l’agenzia di Confindustria che lavora per supportare le aziende nel processo di aggregazione, diffondere il valore del lavoro in rete, unire le eccellenze e sviluppare sinergie progettuali e produttive tra le aziende. ReteImpresa è presente, infatti, a Eicma 2016 con un info point dedicato, dove le imprese e gli operatori del settore possono approfondire le opportunità derivanti da una comune e reciproca collaborazione.

Durante la fiera, si è svolto un convegno, in partnership con Confindustria Ancma, in cui sono state illustre le best practice e alcune testimonianze che dimostrano quanto le Reti riescano ad accendere il motore della crescita. Secondo Confindustria RetImpresa, ad oggi sono 3.189 i contratti di rete che coinvolgono oltre 16.048 imprese in Italia. Il confronto tra le imprese, organizzato ad Eicma, è stato dunque il momento b2b dove attivare il dialogo con professionisti, management e servizi dell’agenzia.

“Eicma è capace di pensare in termini di networking a molteplici i livelli, perché il networking non è solo costituito da reti di persone: è la connessione delle idee, dei progetti e delle aziende. Nell’attuale epoca, caratterizzata dalla concorrenza su scala globale da un lato, con forti spinte in chiave protezionistica dall’altro, la chiave del successo competitivo diventa quindi la collaborazione”, ha dichiarato Antonello Montante, presidente di Eicma spa.

“Grazie a Confindustria RetImpresa, offriamo la possibilità di ricevere assistenza nel percorso di costituzione di reti e di accesso alle agevolazioni riservate alla reti di impresa, come forme di sostegno all’imprenditoria ammesse dall’Unione europea. Eicma oggi, con i suoi 1.143 marchi rappresentati, più della metà proveniente dall’estero, è senza dubbio un palcoscenico privilegiato dove promuovere la cultura imprenditoriale del mettersi in rete", ha aggiunto.

Infatti, anche nel settore del ciclo e del motociclo, caratterizzato nel mondo da enormi gruppi e in Italia da una moltitudine di piccole e piccolissime eccellenze di produttori e fornitori, la rete d’impresa può rappresentare l’evoluzione migliore che, dalla filiera verticale, porta alla collaborazione in network.

Con la rete tutti gli operatori possono collaborare tra loro, integrando maggiormente competenze, obiettivi e visioni. Eicma, dunque, rappresenta per le imprese operanti in Italia il momento più adatto per trovare partner e fare rete, così da sfruttare le potenzialità che generano dalle aggregazioni di impresa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog