Cerca

lombardia/milano

Aefi, in aumento espositori e visitatori fiere

Aefi, in aumento espositori e visitatori fiere

Milano, 30 nov. (Labitalia) - La trentesima rilevazione trimestrale sulle tendenze del settore fieristico condotta dall’Osservatorio congiunturale di Aefi per il periodo luglio-settembre 2016 indica un quadro complessivo in miglioramento rispetto al trimestre precedente e un consolidamento rispetto al corrispondente trimestre dell’anno precedente.

L’indagine, che ha coinvolto 26 poli fieristici italiani associati Aefi, evidenzia, attraverso i saldi positivi e negativi definiti in base alle risposte degli associati che hanno partecipato all’analisi, un trend positivo per quanto riguarda espositori, visitatori e superficie occupata. Restano stabili gli indicatori relativi al numero di manifestazioni.

Particolarmente positivo l’andamento del numero degli espositori, con un saldo del +27% registrato dalle risposte degli associati, in significativo aumento rispetto al trimestre precedente, quando il saldo era +12% che rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando si attestava a +16%.

Dallo spaccato relativo alla provenienza emerge un’ottima performance degli espositori italiani, con un saldo del +31%. Gli stranieri Ue segnano un saldo positivo del +23% mentre quelli extra Ue, fanno registrare un saldo del +15%.

Si assesta la crescita del numero di manifestazioni, con il 61,55% dei partecipanti all’indagine che hanno registrato stazionarietà. Il saldo tra i quartieri che hanno segnato un aumento (23,07%) e quelli che hanno indicato una diminuzione (15,38%) è positivo e ammonta al +8%. Il differenziale conferma il consolidamento sia rispetto al secondo trimestre di quest’anno, quando era pari al +20%, sia se confrontato allo stesso periodo dell’anno precedente, quando si attestava a +4%.

La superficie espositiva occupata registra un saldo del +23%, in netto miglioramento rispetto al secondo trimestre 2016 (+12%) e sostanzialmente in linea con lo stesso trimestre dello scorso anno (+29%). Maggiore apporto all’aumento della superficie complessiva occupata proviene dagli espositori stranieri, con un saldo del +23%. Buone anche le performance degli espositori italiani (saldo del +15%). Nessuno degli associati che hanno partecipato all’indagine ha registrato una diminuzione della superficie occupata da parte di espositori extra Ue.

Il flusso dei visitatori è in aumento per il 53,84% degli associati coinvolti nell’indagine e invariato per il 38,48%. Il saldo del +46%, al netto della componente stazionaria, è particolarmente significativo, soprattutto perché migliora il già ottimo andamento dello scorso trimestre (+36%) e la situazione di fine settembre 2015 (+25%). Contribuiscono all’andamento del trimestre in esame i visitatori italiani, con un saldo del +46%, seguiti dai visitatori esteri Ue (+27%) e dagli extra Ue (+19%).

A conferma del trend positivo, anche l’andamento del fatturato che risulta in aumento per il 53,87% dei quartieri coinvolti nell’indagine. Il saldo, pari al +31%, migliora rispetto a fine giugno 2016 ed è in linea con lo stesso periodo dello scorso anno.

Ottimistiche, inoltre, le previsioni per il prossimo trimestre, ottobre-dicembre 2016 che permettono ipotesi di nuovi e significativi sviluppi. Il 42,30% dei quartieri che hanno partecipato all’indagine prevede un aumento del numero di manifestazioni; per il 42,29% una crescita anche gli espositori e per il 50,02% un incremento della superficie occupata. Molto incoraggianti le aspettative sul fronte del numero dei visitatori: in aumento per il 50,03% e stazionario per il 30,76. Il saldo pari al +31% rafforza il sentiment positivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog