Cerca

Spending review

Taglio di 4,2 miliardi alla spesa pubblica entro il 2012. La riduzione sarà selettiva

Le risorse che si ricaveranno con gli interventi consentiranno di realizzare gli obiettivi di finanza pubblica indicati nel Def e favoriranno l’alleggerimento della pressione fiscale sui cittadini

 

Il premier Mario Monti ha illustrato quanto è stato deciso durante il Consiglio dei Ministri. "Il Governo" spiega il presidente del Consiglio "ha ritenuto necessario un intervento volto alla riduzione della spesa pubblica per un importo complessivo di 4,2 miliardi, per l’anno 2012, al quale tutte le amministrazioni pubbliche devono concorrere". Questo importo "potrebbe impedire" l'aumento dell’Iva di due punti in autunno. Il Ministro per i Rapporti con il Parlamento e il Programma di governo, Piero Giarda illustra dove finiranno i proventi dei tagli alla spesa. "Le risorse che si ricaveranno con gli interventi consentiranno di realizzare gli obiettivi di finanza pubblica indicati nel Def e favoriranno l’alleggerimento della pressione fiscale sui cittadini".

Tagli selettivi - Saranno tagli selettivi e non lineari quelli che verranno operati con la spending review. "La riduzione, non lineare ma selettiva sarà realizzata potenziando la linea di risparmio seguita dal Governo nei primi mesi di attività: ad esempio i risparmi (per oltre 20 milioni di euro) prodotti dalla Presidenza del Consiglio grazie alla diminuzione delle consulenze e ai tagli all’organico, la riduzione degli stipendi dei manager pubblici, i tagli sui voli di stato e sulle "auto blu", la soppressione di enti, o la riforma delle province". Le risorse che si ricaveranno con gli interventi consentiranno di realizzare gli obiettivi di finanza pubblica indicati nel Def e favoriranno l’alleggerimento della pressione fiscale sui cittadini.

 

Roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gian60

    03 Maggio 2012 - 19:07

    Non ci credo neanche se dovessi vederlo!! Intanto i tagli, se ci saranno, vertiranno su noi. Ci giurerei che a "lor signori" (si fa per dire....) nulla sarà tolto! Ma tira una bruttissima aria ........

    Report

    Rispondi

  • fossog

    03 Maggio 2012 - 18:06

    Si attacca alle briciole, Monti ? pensa di prenderci per il c...o ? non vuole togliere il malloppo da sotto i denti dei suoi amici politici che da sempre lo nominano ai suoi incarichi ? rettore, commissario UE, e ora premier, sono cariche conferitegli dalla schifosa poltica alla quale lui dovrebbe ora togliere l'osso. Lo farà ? a me sembra che non abbia alcuna voglia di farlo se parla di soli 4 miserabili miliardi su uno spreco di oltre 100, NO ?

    Report

    Rispondi

  • alfredo giulio

    01 Maggio 2012 - 13:01

    Perchè 4.200 e non 5000? O tutto il risparmio possibile? Cosa taglieranno? Sui mezzi dei Pompieri o dei Carabinieri? Sulle Assistenze domiciliari? Ma Bondi quanto ci costa? Per questo lavoro non c'erano già i Burocrati? Allora vanno in Cassa Integrazione? Amato, che ha sempre vissuto in questo ambiente, colpirà i suoi amici di merende? Mi sembra che i Prof siano allo sbando, mettiamoci 2 casalinghe, 4 Piccoli Imprenditori ed un Commercialista non Politici, perché i Politici han dimostrato di non saper far niente anzi, di portarci alla rovina.

    Report

    Rispondi

  • AG485151

    01 Maggio 2012 - 12:12

    420 degli 800/anno se ne devono tagliare. Altrimenti non c'è bisogno di Bondi. Massa di incapaci. Cosa avete fatto in sei mesi oltre a mettere tasse ? Adesso tagliate per ridurre le tasse. Ma siete scemi ?? Voi e tutti quelli che vi sostengono. Imecilli.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog