Cerca

Crisi mondiale

Obama prova a imbrogliarci: incolpa la Ue della crisi Usa

Il presidente americano accusa l'Europa ma a questa crisi economica è partita proprio dagli States

Obama prova a imbrogliarci: incolpa la Ue della crisi Usa

Barack Obama interviene sulla crisi economica in Europa e accusa il vecchio continente di trovarsi ancora in difficoltà economicamente in parte perchè non ha adottate alcune delle misure in prese dagli Stati Uniti. Lo ha dichiarato il presidente davanti a circa 70 finanziatori della sua campagna a Seattle.Obama ha ribadito che i problemi dell'Europa restano tra i principalil ostacoli all'economia Usa. Ora Obama fa il maestrino, scarica sull'Europa la colpa di una crisi che, contrariamente da quanto dice, è partito proprio dall'America e ha travolto anche noi. Obama dimentica che l'onda nefasta che sta travolgendo l'Europa è partita nell'estate del 2007 dagli Usa con la crisi dei subprime a causa dell'elevato prezzo del petrolio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    11 Maggio 2012 - 19:07

    Salvo che Don Silvio cambia il nome del responsabile molto spesso. Ieri era il gatto, oggi la Merkel, domani i kokomunisti, poi i rossi, poi il PD. Bisogna compatirlo: non ha specchi in casa (per non spaventarsi).

    Report

    Rispondi

  • blackindustry

    11 Maggio 2012 - 10:10

    Sa bene che l'europa smidollata di oggi non può adottare le soluzioni americane per il fatto chel'europa unita non ha la corrispondente della FED americana. E proprio l'america non vuole che l'europa se ne doti, e attraverso i suoi cagnolini obbedienti europei, fa in modo che niente e nessuno in europa possa difendere l'euro dagli attacchi speculativi d'oltreoceano. TUTTO QUI'. Tutto il resto sono chiacchiere obamesche per utili idioti.

    Report

    Rispondi

blog