Cerca

L'imposta sulla casa

Imu, Monti fa retromarcia
Da 2013 andrà tutta ai Comuni

Il governo apre ai sindaci nell'incontro di Palazzo Chigi. E l'Anci promette: con questo sistema aliquote saranno più basse

Imu, dal 2013 si cambia. I Comuni, nel corso del vertice a Palazzo Chigi con il premier Mario Monti, hanno incassato l’ok al ritorno del gettito totale dell’imposta, a partire dal prossimo anno, nelle casse comunali. La revisione  dell’imposta, secondo quanto si apprende, potrebbe portare al superamento dei residui trasferimenti da parte dello Stato: il fondo di riequilibrio verrebbe a quel punto alimentato con lo stesso gettito  Imu e non più attraverso risorse statali. Altra apertura ottenuta è quella sul patto di stabilità, con l’ipotesi di uno sblocco di residui passivi per oltre 1 mld di euro per permettere la spesa in investimenti,

Sulla modifica dell’Imu, a partire dal 2013, governo e comuni inizieranno a "ragionare dopo il pagamento della prima rata dell’imposta" ha spiegato il numero uno dell'Associazione nazionale comuni italiani, Graziano Derio. E le aliquote, dal prossimo anno, potrebbero calare. "I  Comuni faranno di tutto per mantenere le aliquote moderate e non come è successo oggi, con un gioco dei trasferimenti, le aliquote così alte", da detto Delrio. E lo stesso sindaco di Roma Gianni Alemanno ha aggiunto: "Questa  soluzione è importante nella misura in cui consente nel 2013 di   ridurre le aliquote. Nel momento stesso in cui l’Imu non sarà più   per metà statale e per metà comunale" ciò consentirà per il 2013   "un sistema più flessibile e leggero e una riduzione delle aliquote".

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peroperi

    12 Giugno 2012 - 12:12

    che chi seguira' al governo questi tiranni come prima cosa faccia una legge per cui la casa è di chi la abita. In affitto o col mutuo e che vengano sopesi tutti i pagamenti di qualsiasi tipo antecedenti alla data dell'inevitabile default (FALLIMENTO). Ricominciamo tutti alla pari da zero. Chi ha dato ha dato chi ha avuto ha avuto.

    Report

    Rispondi

  • giannistecca

    12 Giugno 2012 - 12:12

    Mi sono accorto di un refuso: l'IMU è esattamente il 71,05% PIU' della vecchia ICI. Tanto per precisare

    Report

    Rispondi

  • giancarloetrusco

    12 Giugno 2012 - 11:11

    Dal ladro cadavere monti il furto dell'imu passerà ai ladri dei comuni l'unico rammarico mio è quello che non o mai dico mai votato questi bastardi mafiosi spero che prima che avvenga l'irreparabile il buon DIO ci pensi Lui a fare giustizia perchè se non la Lui saranno c.....amari per questi bastardi

    Report

    Rispondi

  • giannistecca

    12 Giugno 2012 - 11:11

    Io non so se Monti abbia fatto un po' di conti sull'IMU così come dubito abbiano fatto i conti quelli dell'ANCI. Io me li sono fatti per la mia casa visto che il comune ha deliberato l'aliquota per la prima casa della stessa percentuale che c'era per l'ICI. Ebbene l'IMU che dovrò pagare è esattamente il 71,05% della vecchia ICI. Non parliamo poi delle seconde case dove l'importo della vecchia ICI è più che raddoppiato. Visto che i comuni incassano il 100% dell'IMU della prima casa ed il 50% dell'IMU delle seconde case mantenendo così inalterati per queste ultime gli introiti che avevano per l'ICI, anzi di più, incasseranno una marea di soldi: e perché si lagnano in continuazione? Hanno fatto i conti o parlano tanto per parlare non avendo capito un cazzo dell'IMU? Cari amici fatevi un po' di conti e vedrete che mazzata ci è capitata fra capo e collo. La mia ICI era 547 €, l'IMU è 937 €. Fate un po' voi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog