Cerca

Italiani tartassati

Su luce e gas arriva
la stangatina di luglio

Nuovo aumento da domenica. Per il consumatore tipo, il gas costerà in un anno 62 euro in più

Bollette luce e gas più care dal primo luglio: secondo quanto stabilito dall’Autorità per l’energia, i prezzi dell’energia elettrica per le famiglie e i piccoli consumatori serviti in tutela, resteranno sostanzialmente invariati (+0,2%) mentre per il gas è previsto un aumento del 2,6%. Per l’energia elettrica, la spesa del consumatore tipo servito in maggior tutela rimarrà, di fatto, stabile (1 euro in più su base annua) mentre per il gas, la maggiore spesa per il consumatore tipo sarà di circa 32 euro. I prezzi del GPL subiranno un calo del 5,1% per il mese di luglio, con una riduzione per l’utente tipo (286 mc/anno) della spesa annua pari a 62 euro. 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iusini

    30 Giugno 2012 - 15:03

    ...esiste solo per i poveri.Non si capisce perche' c'e' l'obbligo di uniformare-sempre-le tariffe che,come la benzina,non diminuiscono mai.Naturalmente l'unita' di controllo verifica che con gli aumenti possano rimanere invariati-o aumentare-i profitti delle varie societa'.Poco importa che si stia parlando di societa' che hanno a che fare con lo stato.Questi se ne fregano altamente dei problemi degli italiani:l'importante e' mantenere i propri privilegi.Verra il tempo....

    Report

    Rispondi

  • beatles14

    30 Giugno 2012 - 00:12

    e stangatone, paghiamo sempre noi, con i nostri miseri 1200 euro mensili, che sono bloccati e non crescono mai. Però dobbiamo "fare i sacrifici" per l'euro...qualche consiglio? Cucirmi la bocca? Ma andate a ......

    Report

    Rispondi

  • pierfabro

    28 Giugno 2012 - 19:07

    aumentano le tasse, la luce, il gas, i carburanti( anche se poi ci fanno il regalo dello sconto il sabato e la domenica...sino ad esaurimento scorte), ci fanno fare la guerra dei poveri..... gli italiani sono stufi di quest'andazzo, i politici dovrebbero essere più accorti a quello che decidono perchè il popolo a lungo andare non sopporta più le vessazioni ribellandosi!

    Report

    Rispondi

blog