Cerca

Proposta sull'Iva: pagarla a fattura incassata, 80 miliardi d'ossigeno per le aziende

Un emendamento di Pdl e Pd al Decreto Sviluppo: estendere alle imprese con fatturato fino a 2 milioni il pagamento per cassa e non per competenza

Corrado Passera e Mario Monti

Pdl e Pd provano a soccorrere le aziende, schiacciate da una pressione fiscale da paura (secondo Confcommercio, quella reale tocca il 55%). Un emendamento al Decreto Sviluppo del governo, bipartisan, prevede l'estensione alle imprese con un fatturato fino a 2 milioni il pagamento dell'Iva per cassa e non per competenza. Tradotto: l'imposta si pagherebbe a fattura incassata, quando cioè i soldi sono già arrivati. Se andasse in porto, per gli imprenditori sarebbe una boccata d'ossigeno da 80 miliardi di euro.

 

Leggi l'articolo di Sandro Iacometti su Libero
in edicola oggi, giovedì 19 luglio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sirartur

    22 Luglio 2012 - 21:09

    l'unica cosa vera è che vogliono far sparire la classe media, in quanto poco controllabile, non si spiega altrimenti la guerra totale cui la sottopongono giorno dopo giorno per mano delle assl, della guardia di finanza e quant'altri. vogliono solo i super ricchi , loro ed i loro amici, e gli altri tutti poveri. questo è il futuro che ci aspetta, o ci ribelliamo subito o ci rassegnamo. AMEN

    Report

    Rispondi

  • encol

    21 Luglio 2012 - 10:10

    Continuano a propinarci balle su balle ma il concreto tipo i soldi ricevuti dalle banche al tasso 1% dove sono? Risposta: sono stati investiti in BT : bell'affare mentre le aziende SPINA DORSALE DI QUESTO PAESE falliscono.

    Report

    Rispondi

blog