Cerca

Crisi

Sempre più sfiducia nell'Italia
gli stranieri portano via 1000 mld in due anni

Gli investitori stranieri scappano dal Belpaese chiudendo i conti, le banche Usa ci snobbano

Sempre più sfiducia nell'Italia
gli stranieri portano via 1000 mld in due anni

 

Non c'è solo la fuga dei capitali dell'Italia all'estero (la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 41 milioni di euro alle frontiere negli ultimi sei mesi), ci sono anche i capitali delle aziende estere ad aver preso altre vie: in due anni sono stati spostati mille miliardi. Secondo quanto scrive Repubblica, la metà del nostro Pil è andato all'estero per cercare fortuna altrove. I grandi investitori hanno venduto 600 milioni di euro di Btp al giorno nel timore di trovarsi tra le mani dei buoni denominati in lire. Non solo. I grandi fondi Usa non finanziano più le nostre banche: un tempo erano dei grandi finanziatori del nostro sistema creditizio, adesso anche se le banche bussano, i fondi hanno chiuso i rubinetti, serrato i portafogli per difendersi da un eventuale default. 

Bocciati dagli stranieri Come se non bastasse i clienti stranieri delle nostre banche sono diminuiti del 18% in un anno preferendo la Germania e gli Stati Uniti. Dal 2007 sono spariti dai conti correnti tricolori qausi 400 miliardi di proprietà straniera. Un altro segnale di sfiducia nei confronti del nostro Paese è che sempre più immigrati stanno lasciando l'Italia: già nel 2010 in 33 mila avevano deciso di tornare a casa, sempre più certi che qui da noi non avrebbero trovato quel futuro dorato che immaginavano.Un dato che secondo la Fondazione Ismu, ripresa da Repubblica, è destinato a crescere ulteriormente. Non solo chi è già qui se ne va, ma sempre meno immigrati scelgono l'Italia come mèta della fortuna: nel 2011 i permessi di soggiorno sono diminuiti del 65%. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    15 Agosto 2012 - 00:12

    Germania e Francia e altri paesi, hanno pagato un impiegato fedigrafo e si sono fatti dare la lista dei conti dei loro connazionali. La paura fa 90. Mandare qualcuno a vedere alle frontiere. Oggi sono passato senza ombra di doganieri (dal lato francese erano pieni di controllori) E' sufficiente mettersi alla porta delle banche vicine al confine italiano e vedere chi arriva: ne ho visti di attori, VIP ecc...! In Francia si paga il 47% sui redditi da titoli...noi il 20... Controlli sulle banche: zero (i tagli...) Non é lo statale, né l'operaio che trasferisce soldi all'estero ma chi dice che pagare oltre il 30% del reddito é un furto e percio' non da osservare (Berl.) Questa la verità che vi viene distorta.

    Report

    Rispondi

  • steu60

    14 Agosto 2012 - 09:09

    Con una pressione fiscale a livelli astronomici,è normale che chi vuole investire e guadagnare vada a farlo da un'altra parte,almeno si ha la certezza che le tue tasse non finiscono in ostriche e champagne in uno dei molti pranzi al quirinale o ai buffet della camera o del senato o in qualche pausa pranzo di qualche meeting di partito.Finchè si ruba ai poveri per ingrassare i ricchi è inutile sbraitare all'evasione fiscale,quando il fiume di denaro drenato dalle inique tasse finisce per alimentare una macchina infernale che genera ingiustizia e sperecuazione e in minima entità finisce in malservizi alla cittadinanza:esempi eclatanti:taglio dei posti letto negli ospedali,aumento delle tasse universitarie per i fuori corso gli STUDENTI LAVORATORI lo sono al 90%.e poi aumento di cosa che le tasse universitarie in italia sono fra le più alte in europa?Quindi tutto normale di cosa ci si deve scandalizzare se chi investe guarda al guadagno?

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    14 Agosto 2012 - 08:08

    evviva adesso che perderanno il lavoro saranno contenti questi coglioni comunisti che con Berlusconi andava tutto male ma se va male hanno denigrato il presidente del consiglio? No hanno denigrato il sistema Italia e per la precisione noi Italiani che adesso paghiamo una crisi che già esisteva e lo sapeva anche Berlusconi ma il suo ottimismo serviva a smuovere le montagne invece per i comunisti bisognava parlare male di Berlusconi così se ne andava da palazzo chigi per far tornare l'Italia libera .Evviva ci siete riuscita a cacciarlo ma avete anche cacciato gli investitori che guarda caso hanno perso il lavoro tanti Italiani. Ed io investitore perché devo rimanere in Italia se tutto va male? Perché devo comprare i titoli pubblici come li ridarete questi soldi? da qui a dieci venti trent'anniSe non innovate e vi lamentate? Italiani ringraziamo sentitamente per la crisi italiana tutti i tele tribuni stiamo rischiando anche noi una primavera Araba vedi SIRIA i prezzi stanno aumentando

    Report

    Rispondi

  • emi46

    13 Agosto 2012 - 22:10

    grazie pci grazie vendola grazie bersani grazie a tutta la sinistra italiana per la sfiducia che gli streanieri hanno dell'italia. ma non disperate italiani con la vittoria dei di pietro casini vendola bersani e chi più ne ha ne metta riusciremo a prendere il posto dei paesi ex comunisti che nel frattempo affrancati da queste teorie comuniste saranno diventati paesi normali

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog