Cerca

Contro le tasse

Si può rinunciare all'Imu:
tre Comuni lo hanno fatto

Il Cav vuole abolirlo, ma intanto c'è chi ha già azzerato il balzello sulla prima casa: un paese in provincia di Milano e due in Sardegna. La missione è possibile

I primi cittadini di Assago, Tula ed Erula rinunciano al gettito della nuova Ici. Come è possibile? Trovando soluzioni alternative
Si può rinunciare all'Imu:
tre Comuni lo hanno fatto

 

Silvio Berlusconi ne fa un baluardo del suo programma politico, ma qualcuno ha già tradotto il suo pensiero in pratica. Si tratta di tre comuni che hanno rinunciato all'Imu: una missione, dati alla mano, possibile. Gli esempi arrivano dalla Lombardia e dalla Sardegna. Il primo Comune a decidere di rinunciare agli euro derivanti dal balzello sul mattone è stato Assago, periferia ovest di Milano: gli 8.700 abitanti non pagheranno l'Imu sulla prima casa. Il sindaco di Assago, Graziano Musella, ha spiegato a Il Giornale: "Non è stata un'impresa facile, perché l'Imu ci assicurerebbe circa 800mila euro di gettito, ma ne faremo a meno. I cittadini, già tartassati, vanno aiutati, e il dovere di chi amministra e cercare soluzioni alternative", come un piano di "razionalizzazione delle spese", tagli alle sponsorizzazioni sportive e la rivisitazione di altre voci di bilancio.

Mentre in Sardegna... - Ma Assago - che fa parte dei 138 Comuni virtuosi che hanno rispettato il patto di stabilità e hanno i fondamentali economici a posto - non è l'unico esempio: rinunciare all'Imu è possibile. Lo hanno fatto anche due piccoli paesini in Sardegna: Tula ed Erula, in totale 2.500 persone. Il sindaco, Andrea Becca, ha spiegato: "La mia non è una battaglia ideologica come quella della Lega Nord. Io mi sento semplicemente un buon padre di famiglia, eletto con una lista civica che più civica non si può, e mi sono giocato il jolly di questa terra, le pale eoliche". E con le pale eoliche il sindaco raggranella 400mila euro l'anno: l'Imu è inutile. Per "sfangarla" sarebbe sufficiente rintracciare delle soluzioni alternative.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • astor1223

    20 Settembre 2012 - 08:08

    Mi piacerebbe sapere perchè hanno salvato la Chiesa dal pagare l'IMU. Attraverso un'operazione furbesca hanno evitato di far pagare l'IMU alla Chiesa. Maledetti bastardi! Politici e pretacci sono sempre insieme!

    Report

    Rispondi

  • aragorn

    19 Settembre 2012 - 21:09

    anche il mio comune sin dalla prima rata, non l'ha fatta pagare sulla prima casa...

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    19 Settembre 2012 - 20:08

    altrimenti arriva Renatino-deCoglionis a romperci con le sue cazzate sull'IMU.

    Report

    Rispondi

  • Ricafede

    19 Settembre 2012 - 19:07

    Verissimo, non bisogna essere sempre astiosi, ma ancora di meno sempre coglioni. Una o due volte possono bastare....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog