Cerca

Alitalia, vertice con Air France

Il Cav: il servizio migliorerà

Alitalia, vertice con Air France

Sommersa di critiche -  su disagi ritardi e disservizi - Alitalia corre ai ripari. In direttissima da palazzo Chigi, dove ieri i vertici della Cai (Colaninno e Sabelli) e di Air France (Spinetta) sono stati  ricevuti dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. In una  conferenza stampa il premier ha mostrato ottimismo: «Nella prima fase erano inevitabili i problemi, ma in poco tempo ci sarà un servizio preciso e confortevole come ci si aspetta da una compagnia di bandiera. Personalmente ho potuto constatare in tutti l'assoluta fiducia in una soluzione dei problemi", ha detto Berlusconi.
Dei disservizi, rilevati martedì   dall’Enac, è stato vittima anche Roberto Formigoni, che, dopo essere rimasto senza posto sul volo Linate-Fiumicino, ha usato parole dure: «Il servizio che offre Alitalia non è sufficiente rispetto alla bisogna», ha denunciato il governatore della regione Lombardia, soprattutto per il Nord Italia. Ed è tornato alla carica: «Urge aprire le rotte nazionali, la stessa Roma-Milano, ad altre compagnie che potrebbero, in concorrenza con Alitalia, garantire un servizio migliore a prezzi più bassi. Quelli del Roma-Milano sono veramente inaccettabili».
La situazione, assicura  il premier, è in via di aggiustamento. E i conti vanno anche meglio di quanto non si potesse pensare. «La situazione della tesoreria di Alitalia è addirittura migliore del previsto», ha commentato  stampa il presidente di Air France-Klm, Jean-Cyrill Spinetta. Dalla riunione del primo comitato esecutivo emerge, secondo Spinetta, che la compagnia aerea è sia da un punto di vista commerciale che economico in linea con il business plan stabilito all’inizio della nostra collaborazione. Una «gran bella notizia, vista la situazione dell'economia mondiale».

Francesco De Dominicis su Libero del 7 maggio 2009

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog