Cerca

La Bce taglia ancora i tassi

Minimo storico all'1%

La Bce taglia ancora i tassi
Nuova riduzione e nuovo minimo storico per i tassi di interesse nell’area euro: a partire dal 13 maggio il principale riferimento sul costo del denaro scenderà all’1%, contro l’attuale 1,25 per cento. Lo ha deciso il Consiglio direttivo della Banca centrale europea, nel corso della riunione a Francoforte, effettuando una manovra in linea con le attese dei mercati.?
Il taglio deciso porta il costo del denaro al minimo storico da quando la Bce ha iniziato a gestire la politica monetaria nel 1999. Anche se il presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet ha sottolineato che l'istituto «non ha deciso oggi che l'attuale livello dei tassi sia il minimo possibile», anche se al momento, ha aggiunto il numero uno della Bce, i tassi «sono appropriati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • masmax

    08 Maggio 2009 - 08:08

    Sarebbe una notizia positiva se il nostro sistema bancario si uniformasse al lodevole intento della BCE, concedendo prestiti alle imprese a tassi inferiori. Ma sono convinto che a trarne profitto saranno ancora una volta le banche, che non si faranno sfuggire l'occasione di aumentare gli spread lasciando inalterati i tassi, senza dare quindi un concreto aiuto all'economia reale.

    Report

    Rispondi

blog