Cerca

Indagine di Unimpresa

Un anno di Monti e prof:
debito pubblico raddoppiato

Nel corso del 2012 è aumentato di 282 milioni di euro al giorno. Nel 2011, quando c'era Berlusconi, era cresciuto di 152 milioni ogni 24 ore

Negli ultimi 24 mesi è lievitato di 126 miliardi di euro, sfiorando la soglia "psicologica dei 2.000 miliardi
Un anno di Monti e prof:
debito pubblico raddoppiato

 

Manca meno di un mese al primo compleanno dei Prof. Il 18 novembre 2011, infatti, Mario Monti e i suoi ministri incassavano la fiducia (record di ogni tempo nella storia della repubblica con 556 sì)  della Camera. Da quel giorno, il debito pubblico italiano ha preso a galoppare all'impazzata: roba che, a confronto, il Cavaliere e i suoi erano dei ronzini stanchi. Il dato, l'ultimo di una lunga serie e che smentisce il "miracolo" di cui Monti e i suoi si vantano a chiacchiere, arriva da un'indagine del Centro studi Unimpresa (Associazione di categoria delle micro, piccole e medie imprese), che ha preso in esame l'andamento del debito pubblico nostrano nel corso degli ultimi due anni: 2011 e 2012.

Dice Unimpresa che egli ultimi 24 mesi il debito pubblico italiano è cresciuto di quasi 126 miliardi di euro, passando da 1.849 miliardi a 1.975 miliardi (assai vicino alla soglia "psicologica" dei 2.000 miliardi). Dei 126 miliardi accumulati tra il mese di settembre 2010 e lo scorso agosto, oltre il 66%, pari a 83,9 miliardi, si riferisce agli ultimi 12 mesi; fino a settembre 2011, invece, il «buco» nei conti statali del Paese era aumentato di 41,8 miliardi. Nei primi otto mesi del 2012, il buco è aumentato di quasi 70 miliardi, con una media di 8,6 miliardi al mese, cioè 282 milioni di euro al giorno. Tale media giornaliera scende a 152 milioni di euro se si guarda a tutto il 2011, governato fino ai primi di novembre da Berlusconi. 

"Con questi dati - spiega il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi - non vogliamo entrare in polemica con la politica e in particolare col Governo guidato dal professor Mario Monti. Tuttavia, come molti osservatori in questa fase cerchiamo di contribuire al dibattito con gli addetti ai lavori in una fase delicatissima per il futuro del Paese".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • minosser

    22 Ottobre 2012 - 14:02

    Per forza il debito pubblico aumenta ,i somari professori non sono intervenuti sul deficit pubblico.Bastava tagliare le pensioni e gli stipendi ai burocrati di STATO,ridurre le auto blu del 80% atutti ,fare le dismissioni del patimonio pubblico per 80 miliardi di euro subito entro 3 mesi; ridurre gli stipendi atutti gli onorevoli,ridurli anche alla CORTE DEI CONTI,ALCONSIGLIO DI STATO E ATUTTO L'APPARATO STATALE!!! Niente e' stato eseguito!!! il deficit aumentera' sempre ,povero STATO,miseri cittadini .... minosser

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    22 Ottobre 2012 - 08:08

    Scusate,ma Monti che cosa aveva detto ? Ora occorre pensare alla crescita!O no.

    Report

    Rispondi

  • VenetoLibaro

    22 Ottobre 2012 - 05:05

    Gentile redattrice/redattore, mi permetto di farLe notare che se il titolo fosse corretto vorrebbe dire che il debito pubblico italiano sarebbe adesso circa 4.000 miliardi di euro. Ciò che è raddoppiato non è il debito, ma il disavanzo, cioè la differenza tra i soldi spesi e i soldi incassati. Perdoni l'ardire.

    Report

    Rispondi

  • brianmay85

    21 Ottobre 2012 - 18:06

    1) Negli ultimi 2 anni c'è stato anche un anno e più di Berlusconi. 2) Il debito è aumentato di 3% sul Pil per gli aiuti a Grecia, Irlanda e Portogallo. 3) Qualcuno mi spiega il titolo "debito raddoppiato"??

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog