Cerca

Grande Fratello

Il fisco spierà i conti degli italiani ma soltanto dopo le elezioni

Il garante per la privacy chiede tempo: dati sensibili a rischio. E Monti passa la patata bollente al suo successore

Slitta tutto ad aprile: non mettere a rischio centinaia di milioni di dati sensibili è questione troppo delicata
Il fisco spierà i conti degli italiani ma soltanto dopo le elezioni

 

di Antonio Castro

Stressati, intimoriti, tartassati e pure controllati. Fin dentro al conto corrente. Gli italiani alle prese con la grande crisi - e la ramazzata fiscale - potranno tirare un respiro di sollievo, ma è roba di pochi mesi. Infatti il grande fratello fiscale che sarebbe dovuto andare a regime entro il 31 ottobre, potrebbe attivarsi soltanto nel 2013. 

Ieri il quotidiano  Italia Oggi  riportava indiscrezioni raccolte ai piani alti dell’Autorità per la privacy. Ebbene l’anagrafe dei conti bancari potrebbe chiedere un po’ più di tempo per approfondire il protocollo di sicurezza approntato dall’Agenzia delle Entrate per  trasmettere, senza rischio di diffusione indesiderata o errore,  centinaia di milioni di dati sensibili. Vale a dire tutte le movimentazioni degli oltre 600 milioni di “rapporti attivi” e i 155 milioni di comunicazioni di variazione delle operazioni extra conto. 

Di ufficiale, per carità, sullo slittamento dell’anagrafe non trapela nulla. Il garante della Privacy, Antonello Soro, vuole essere certo che la piattaforma tecnologica non vada in tilt dovendo gestire e digerire la massa di nuove informazioni. Una prudenza doverosa considerando che proprio sulla base di questi dati si costruirà la politica di controllo fiscale del nuovo corso anti evasione/elusione. 

 

Leggi l'articolo integrale di Antonio Castro
su Libero in edicola oggi, domenica 21 ottobre

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cordioliago

    22 Ottobre 2012 - 12:12

    Ma perchè, se lo stato non paga i propri debiti, il cittadino dovrebbe fare l'eroe o il martire? Siamo al paradosso che falliscono imprese con i crediti. Se non paga lo stato è giusto che non paghi anche il cittadino!Grazie. A.C.VR

    Report

    Rispondi

  • ciprino

    21 Ottobre 2012 - 20:08

    le mascelle dei reperti presentano fra i 26 ed i 28 denti. Si suppone che ciò rappresenti un particolare adattamento il quale permetteva all'animale di afferrare rapidamente e... trattenere la preda. Saluti

    Report

    Rispondi

  • sommesso49

    21 Ottobre 2012 - 14:02

    Era ora! Finalmente i numerosissimi sedicenti senzamestiere e senza reddito saranno attenzionati, almeno, sotto l'aspetto dei depositi bancari e della transazioni finanziarie.

    Report

    Rispondi

  • cordioliago

    21 Ottobre 2012 - 13:01

    Non sarebbe ora che qualcuno proponesse di togliere le ganasce fiscali o qualche altra forma di sanatoria, almeno parziale, o si lascia che Befera faccia pignorare le case di mezza Italia. Grazie A.C.VR

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog