Cerca

Ddl Stabilità da rifare

Iva, Irpef e detrazioni: Monti cambia tutto

Pressing di Berlusconi: "No all'aumento dell'Iva o non votiamo la legge". Da Pd e Udc, tutti d'accordo: bisogna cambiare. Monti ci pensa: ecco dove intervenire 
Iva, Irpef e detrazioni: Monti cambia tutto

Ha un bel dire, il ministro dell'Economia Vittorio Grilli, che "la legge di stabilità gioverà al 99% degli italiani". Incassata la replica di Pierluigi Bersani ("Questi numeri non ci risultano", ha detto il segretario Pd che oggi, mercoledì 24 ottobre, sarà a Palazzo Chigi), il governo di Mario Monti si prepara a cambiare tutto, o quasi. Martedì il faccia a faccia con Silvio Berlusconi non ha portato grandi novità: "Il Pdl dice no all'aumento dell'Iva", ha ribadito il Cavaliere, dal premier insieme al segretario Angelino Alfano. E ai suoi Silvio assicura: "O si cambia, o noi la legge non la votiamo". E allora, fatti salvi i saldi invariati della manovra, che si fa?




Cosa cambia - Secondo il Sole 24 Ore, il dossier sul Fisco si riaprirà e il testo approdato alla Camera non avrà vita lunga. Innanzitutto, si studiano modifiche al capitolo detrazioni e deduzioni. Il tetto di 3mila euro sembra già saltato, mentre su franchigia (250 euro, a carico di contribuenti con un reddito superiore a 15mila euro annui) e retroattività aumentano i dubbi. Novità in vista anche per l'Iva: c'è l'ipotesi dell'aumento di un punto o due della sola aliquota del 21%, lasciando invariata quella del 10. Sul piatto, la maggioranza mette l'Irpef: tutti, da Pd a Pdl passando per l'Udc (Pierferdinando Casini, dopo il vertice con Monti, lo aveva ammesso), sono disposti a rinviare la riduzione dell'imposta sulle persone fisiche in cambio di tutto il resto. Il Tesoro valuta anche nel caso dell'Irpef lo stop al tetto (minor gettito di 170 milioni l'anno e 130 legati alla retroattività) e modifiche alla franchigia, che però comporterebbe al momento entrate da 1,65 miliardi nel 2013: non pochi. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gitex

    28 Ottobre 2012 - 15:03

    che dovrebbe fare queto incompetente é tagliare i fondi alla Sicilia; questa oltre a trattenere tutt le mposte incassa 1,7 mld di euro da Roma e quindi dal nord. BASTAAAAAAA

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    24 Ottobre 2012 - 17:05

    Qualsiasi cosa faccia Monti sostenuto da Napolitano non sarà altro che un danno al nostro paese e ci affosserà ancora di più. Ormai abbiamo capito tutti, bisogna toglierceli dalle scatole...ma TUTTI, sia queste somme menti che stanno offendendo il popolo italiano con affermazioni gratuite ( vedi Fornero ecc...) che quel putridume di politicanti che starnazzano in tutti i livelli dove la politica ha allungato le mani. Gente che si è arrichita nella loro ignoranza alle spalle di tutti quegli italiani che hanno lavorato e cercato di portare i propri figli ad un livello culturale alto per assicurare un lavoro, ma visto che non si chiamavano Fornero, Monti, Napolitano, Scajola, Gasparri, Berlusconi ecc... sono rimasti a spasso.

    Report

    Rispondi

  • bosco43

    24 Ottobre 2012 - 15:03

    Loro ed il loro socio ciabattone,svelti nel prendere,tardi nel dare,PESTE li colga,loro ed i partiti che li appoggiano!!!VIA TUTTIIIIIIIIIII....!!!

    Report

    Rispondi

  • tarantola

    24 Ottobre 2012 - 15:03

    . . . un reddito di 2841 euro deve essere dichiarato secondo un vecchia norma che il signor Monti si guarda bene da aggiornare. . . giacché non gli conviene!!! Bravo Mario, avanti così ché, fin tanto che gli italiani sono saggi, come dite voi, avrete sempre vita facile, e mai nulla in Italia potrà accadere di particolarmente significativo. . .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog