Cerca

Follie da crisi

Una lotteria per assumere precari: così il governo pensa al lavoro

L'esecutivo stanzia (senza dirlo) 232 milioni per la stabilizzazione: ma il bonus lo otterrà solo chi sarà più veloce a richiederlo all'Inps

Via al click day: 12mila euro a contratto per giovani sotto i 30 anni e donne lavoratrici. Intento meritorio, soluzione un po' meno... 
Una lotteria per assumere precari: così il governo pensa al lavoro

 

di Antonio Castro

Adesso spunta anche la lotteria per precari sotto i 30 anni e le donne lavoratrici (indipendentemente dall’età anagrafica. Attenzione signore e signori di tutta Italia perché si può vincere un bel contratto a tempo indeterminato (abbandonando così i contratti a termine, quelli a progetto e le mille altre forme di lavoro precario). Il tutto è previsto dal decreto interministeriale (Gazzetta Ufficiale  n. 243 del 17 ottobre 2012) che porta in dote la non trascurabile cifra di 232.108.953, spalmati rispettivamente in «196.108.953 euro per l’anno 2012 e di euro 36.000.000  per l’anno 2013». La cosa sorprendente è che per acciuffare i 12mila euro di contributi per ogni singolo lavoratore stabilizzato (fino ad un massimo di 10 nuovi assunti per azienda), bisognerà far correre il computer dell’ufficio del personale. Infatti il bonus viene erogato ai primi che attiveranno la procedura di cui è responsabile l’Inps. In sostanza: un click day come è già stato fatto per la regolarizzazione degli immigrati. È dal 17 ottobre scorso (ma il decreto interministeriale è del 5 ottobre) che le aziende possono stabilizzare i dipendenti oggi a tempo determinato, incassando il ricco bonus di 12mila euro (erogazione che avverrà dopo 6 mesi dalla regolarizzazione onde evitare abusi e truffe).

Leggi l'articolo integrale di Antonio Castro
su Libero in edicola oggi, venerdì 26 ottobre

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sig.nessuno

    26 Ottobre 2012 - 17:05

    Quando tutto sarà finito ecco la classifica: 1) I "segnalati dal politico più influente" 2) I parenti di chi gestisce il sistema 3)I precari dell'inps 4)tutti gli altri poveri "sfigati".

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    26 Ottobre 2012 - 13:01

    ... e come cantava Arbore: " la vita è tutta un quiz!"

    Report

    Rispondi

blog