Cerca

Diavolerie fiscali

Pronto il 'redditest':
scopri se sei un evasore

Il software, che permetterà di mettere a confronto reddito e spese, disponibile sul sito dell'agenzia delle entrate ai primi di novembre

Al termine della procedura il responso: luce verde tutto ok, ma se si accende la luce rossa...
17
Pronto il 'redditest':
scopri se sei un evasore
Al termine della procedura il responso: luce verde tutto ok, ma se si accende la luce rossa...

Sarà presentato entro i primi dieci giorni di novembre il 'Redditest’, lo strumento che consentirà ai contribuenti di verificare preventivamente se le proprie dichiarazioni al Fisco sono tra loro coerenti. Lo fa sapere il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, a margine di un’audizione in parlamento. Secondo Befera, "il 'Redditest’ è uno strumento che serve per aumentare la compliance e agire con la prevenzione" dell’evasione e dell’elusione fiscale. Si tratta di "un software di autodiagnosi per consentire in autonomia una preventiva verifica della coerenza tra il reddito familiare prodotto e le spese sostenute nell’anno".

Il contribuente, via internet, potrà accedere al 'Redditest’e inserire una serie di dati circa il proprio reddito e le proprie spese, dati ai quali il software attribuirà dei coefficienti che misurano la relazione tra le diverse voci e con altri elementi non conosciuti ma correlati con il reddito. Al termine di queste operazioni si accenderà una lucetta verde se il risultato sarà coerente oppure rossa se incoerente. "Se sarà coerenza - ha aggiunto il direttore dell’Agenzia delle Entrate - il contribuente non avrà nulla da temere, in caso contrario dovrà invece pensare bene a cosa scrivere nella dichiarazione dei redditti". La verifica della coerenza è stabilita sulla base delle spese più significative e facilmente individuabili e i "dati inseriti rimarranno noti solamente al contribuente e non ne rimarrà traccia alcuna sul web". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • z.signorini

    19 Novembre 2012 - 20:08

    Che bella faccia di merda avete messo come foto

    Report

    Rispondi

  • ermannotoro

    07 Novembre 2012 - 11:11

    le tasse ed i redditi bisogna pagarli tutti, ma in italia a comiciare da befera a mastrapasqua a manganelli da 600.000,00 ai svariati milioni di euro all'anno e addirittura gente con 25 incarichi, ma chi vi ha attribuito tutti questi soldi e guadagni, altro altro che redditest redditometro!!!!!!! e via di seguito c'è gente che guadagna troppi soldi stipendi milionari, le tasse per pagare questi signori 50 100 e più mila euro al mese??!?!?!?!?!?! in italia ci sarà la rivoluzione, curioso di sapere quanto sia costato il bel programmino redditest la sparo grossa qualche milioncino di euri. agenzia delle entrate da chiudere, la riscossione delle tasse venga affidata ai comuni ed alle migliaia di banche sul territorio, non possiamo mantenere questo carrozzone di scienziati usurai suprepagati, altro che redditest, se la facciano per loro.

    Report

    Rispondi

  • Florian

    03 Novembre 2012 - 13:01

    Siamo solo dei maledetti schiavi. Dobbiamo lavorare e lavorare e lavorare...per cosa??? Per far fare la bella vita a politici corrotti, extracomunitari nullafacenti e mafiosi vari. Visto che ad oggi non abbiamo altri mezzi più efficaci per ribellarci e ripristinare l'ordine naturale delle cose stravolto, possiamo augurare ai soggetti di cui sopra le peggiori sofferenze...se esiste un Dio accoglierà le nostre preghiere!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media