Cerca

Mercati

L'effetto Obama dura poco: Borse negative. Merkel a Barack: "Insieme contro la crisi"

I listini continentali aprono in territorio positivo, poi ripiegano spinti al ribasso dal taglio sulle stime di crescita dell'Unione europea

Angela Merkel

Angela Merkel

 

Le Borse europee accolgono positivamente la rielezione di Barack Obama negli Stati Uniti. Dopo una buona apertura, proseguiva l'andamento positivo delle piazze finanziarie del Vecchio Continente a metà mattinata. A Milano l'indice Ftse Mib avanzava dello 0,52%, mentre l'All Share dello 0,51 per cento. Parigi cresceva dello 0,93%, Madrid dello 0,64% e Francoforte, più cauta, dello 0,39 per cento. Ma l'euforia è durata poco: le Borse, anche sulla scia del taglio sulle stime di crescita dell'Unione Europea e in attesa del voto del Parlamento in Grecia sulle misure di asterità, sono ripiombate in territorio negativo. A Milano l'indice Ftse Mib lasciava l'1,25%, Francoforte perdeva lo 0,77%, Parigi lo 0,7%, Madrid lo 0,97% e Londra lo 0,34 per cento.

La Merkel - Dopo il verdetto negli Stati Uniti, tra gli "attestati di stima" più significativi, in Europa, quello di Angela Merkel, secondo la quale la rielezione di Obama è un dato positivo per l'economia mondiale. La Cancelliera, in una nota indirizzata al presidente Usa, ha scritto: "Ho apprezzato particolarmente le nostre numerose discussioni, in particolare quelle su come superare la crisi economica e finanziaria mondiale". La Merkel ha poi invitato Obama in Germania, augurandogli "forza e successo" per il suo secondo mandato. "Sarebbe per me una gioia averla di nuovo ospite in Germania e poterla salutre", ha spiegato Angela.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giuseppe.santoro1981.gs

    13 Maggio 2014 - 20:08

    Merletti disonesta. La storia le attribuirà il giusto ruolo

    Report

    Rispondi

blog