Cerca

Dipendente al ministero

Punita per aver rifiutato l'uscita di lavoro anticipata

Caos ricongiungimenti, scrivi a pensioni@liberoquotidiano.it e raccontaci la tua storia

Lettera firmata

Sono una ex Lsu (lavoratore socialmente utile),  dopo tanti anni di cassa integrazione sono stata di nuovo inserita nel mondo del lavoro, nei Beni Culturali, nel 1992 a 42 anni. Avevo già oltre 20 anni di versamenti presso l’Inps. Andando a lavorare presso lo Stato sono stata per 16 anni senza contributi perché avevo  contratti che non prevedevano   versamenti contributivi. Nel 2006 il mio contratto è stato trasformato a tempo determinato con  inscrizione all’Inpdap e  finalmente ho ripreso a maturare i contributi pensionistici. Mi sarebbe piaciuto ricongiungere il tutto presso l’Inpdap ma non l’ho potuto fare perchè questo istituto  non prevede la ricongiunzione dei periodi figurativi. Allora ho cercato  di maturare più anni possibili di versamenti continuando a lavorare per poi  ricongiungere il tutto presso l’Inps al momento della pensione.  Al momento  avevo presso l’Inps 26 anni di versamenti e 60  di età, sarei potuta andare  in pensione subito. Avendo ricongiunto gli altri 5 anni di  versamenti maturati con Inpdap (2006 - 2010)  per avere qualcosa in più  mi sono trattenuta al lavoro fino a tutto il 2011, ed ora mi trovo a non poter ricongiungere il tutto visto i costi troppo elevati della ricongiunzione...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog