Cerca

Più tasse

Ocse, allarme sull'Italia. Il ministro Grilli: "Niente manovra correttiva nel 2014"

Il ministro dell'Economia: "Avremo un bilancio in pareggio anche fra un anno. Agli investitori dico tranquilli, abbiamo i conti a posto"

Ocse, allarme sull'Italia. Il ministro Grilli: "Niente manovra correttiva nel 2014"

All'Italia non servirà una manovra correttiva nel 2014 e il bilancio dello Stato sarà in pareggio "anche" in quell'anno. Lo afferma il ministro dell'Economia Vittorio Grilli, commentando, da Milano, le stime del World Economic Outlook dell'Ocse diffuse oggi, secondo le quali per l'Italia potrebbe rendersi necessario un inasprimento della pressione fiscale nel 2014 per raggiungere il previsto obiettivo di riduzione del debito. "Io ritengo che non sia necessario (un ulteriore intervento, ndr) - dice Grilli - se hanno messo dei condizionali, dovrei guardare con attenzione quello che dicono. Però ritengo che, così come dai nostri scenari, è chiaro che noi abbiamo un bilancio in pareggio   anche nel 2014". E sul sistema finanziario generale italiano assicura: "Abbiamo le carte a posto, gli investitori possono stare tranquilli". "L'Italia - ha spiegato - ha le finanze pubbliche a posto e abbiamo impostato una strategia di lungo periodo perché rimangano a posto. Quindi chi ha investito può stare tranquillo perché l'Italia ha le carte a posto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • accanove

    30 Novembre 2012 - 11:11

    tu sei convinto che ci lasceranno eleggere liberamente? La destra è out, a malapena riusciranno a piazzare qualche magna magna, la sinistra, se di Bersani è il fantasma dei mercati, senza contare che quasi sicuramente non si prenderà in mano una patata così bollente e la lascerà a Monti 2 per lavarsene le mani in caso di disastro. Se la sinistra è di Renzi... è quasi impossibile, lo combattono i suoi stessi ora perchè terrorizzati dal repulisti che dichiara (per ora dichiara). La strada è quasi sicuramente già spianata, un Monti 2, e se qualcosa va storto (Renzi, con le sue idee sulle banche finanziatrici della ripresa) ci penseranno i nostri "amici" europei (aiutati dal monarca Giorgio) ad imporre un Monti 2 come fecero con Berlusconi. Rassegnamoci

    Report

    Rispondi

  • encol

    27 Novembre 2012 - 17:05

    Ma questo ministro ci dice continuamente che cosa si farà nel 2014. Ma lo sa che ad Aprile 2013 ci saranno delle elezioni, speriamo libere, nel senso che i cittadini potranno decidere liberamente da chi farsi governare?

    Report

    Rispondi

blog