Cerca

Tasse senza fine

Imu, il saldo da pagare a dicembre
ci costerà 5 miliardi in più

I sindaci alzano il conto finale a 23 rispetto ai 18 previsti inizialmente: rincari maggiori al Centro e al Sud 
Imu, il saldo da pagare a dicembre
ci costerà 5 miliardi in più

Il saldo Imu da versare entro il 17 dicembre costerà agli italiani cinque miliardi in più rispetto a quanto avrebbero dovuto versare applicando le aliquote nazionali utilizzate per l'acconto. Quest'aumento è legato all'effetto delle decisioni dei Comuni dovuto al taglio dei trasferimenti decisi dal governo. L'elaborazione, riportata dal Sole 24 ore, in edicola il 3 dicembre è stata effettuata partendo dai dati contenuti nel volume "Gli immobili in Italia" pubblicata la settimana scorsa dal dipartimeno delle Finanze e dell'agenzia del Territorio. iIl conto finale delle imposte sugli immobili salirà fino a23 miliardi rispetto ai 18 previsti. 

Rincari più pesanti I rincari più pesanti riguardano il Centro e il Sud. Ecco la successione dei versamenti: nove miliardi a giugno, 14 a dicembre per un totale di oltre 23 miliardi in tutto il 2012. Questo, sottolinea il quotidiano di Confindustria, senza considerare i terreni agricoli e le aree edificabili. Nel dettaglio, al Sud ogni 100 euro sborsati a giugno se ne dovrebbero sborsare altri 160 entro il 17 dicembre. Ci sarà infatti un aumento del gettito del 63,8% tra prima e seconda rata: 2.100 milioni a giugno, 3.440 milioni a dicembre, pari ad un aggravio di 1.340 milioni. Ma quelli che pagheranno di più sono i cittadini del Nord che dovranno versare 2140 milioni in più rispetto all'acconto: al Nord, infatti, si trova il maggior numero di immobili e di contrubenti e dove le rendite catastali (che sono la base del prelievo) sono più ricche. Il Sole spiega inoltre che l'aumento del prelievo cresce in base al numero di abitanti delle città. I Comuni con meno di 5mila residenti sono meno esigenti in termini di prelievo, ma c'è anche un altro aspetto: la variabile dell'addizionale Irpef che, in molti casi, è stata la vera alternativa al ritocco dell'Imu.  Dall'analisi fatta da Il Sole 24 ore emerge che dalle abitazioni principali e dalle pertinenze l’acconto ha fruttato 1.680 milioni mentre il saldo richiederà 2.660 milioni, 980 in più (+58,3%). Per quanto riguarda le seconde case i  2.330 milioni dell’acconto passano a  3.860 del saldo, con un aumento di 1.530 milioni.

.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino del3mi

    04 Dicembre 2012 - 20:08

    Perche noi tutti non portiamo le ricevute IMU e tutte le altre tasse pagate, sotto gli alberi di Natale, nelle varie città, cosi le caste faranno un natale felice, noi ci accontentiamo del sangue che ci hanno lasciato, perlomeno per quest'anno. piu che vergognoso

    Report

    Rispondi

  • Ernybra

    03 Dicembre 2012 - 22:10

    Cinque miliardi in più. Una autentica porcata. Non abbiamo più parole per descrivere lo schifo di questo governo e delle sue tasse. Un esproprio continuo anche al di sopra di quello che si potesse immaginare. I tecnici non sanno fare nemmeno le addizioni. Le sottrazioni, SI. E ci chiamano anche "choosy" BASTAAAAAAA.........

    Report

    Rispondi

  • JZS

    03 Dicembre 2012 - 20:08

    I Calcoli dell’IMU enunciato sui vari giornali NON ci torna affatto! Ecco nostro esempio nella città di Torino (aliquota max di 1.06): Alloggio grande (circa 140 mq) seconda casa ereditata in semiperiferia con rendita catastale iniziale di circa 950 Euro. Peccato che con la crisi che avanzava (già da qualche anno) non era possibile trovare una famiglia che avesse i soldi per affittarla (700- 800 Euro/mese). Magari ci si riusciva pure per i primi 2 o 3 Mesi! Salvo poi iniziare una Causa legale di Sfratto, come capitato in precedenza. Perciò appartamento convertito in Ufficio – rendita catastale circa 3900 e Conseguente affitto a professionista a circa 850 Euro/mese.(l'ICI era accettabile) Ora ci troviamo invece a pagare Circa 3500 Euro di IMU. Saremo costretti a vendere perché non possiamo pagare circa il 70% di tasse (IMU 3500 + Irpef ).

    Report

    Rispondi

  • sirjoe

    03 Dicembre 2012 - 19:07

    che siano maledetti tutti i componenti di questo governo di incapaci Monti ci sta distruggendo maledetto maledetto

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog