Cerca

Prove di Nord

Formigoni lancia
il "lombard",
l'anti-euro

Domani la Regione Lombardia presenta la "sua" moneta complementare a quella unica europea. Servirà a immettere liquidità per le imprese

Formigoni lancia
il "lombard",
l'anti-euro

Arriva il lombard. La nuova moneta, complementare e non sostitutiva dell'euro, sarà lanciata domani dal vice presidente e assessore all'Industria e all'Artigianato della Regione Lombardia, Andrea Gibelli. II circuito monetario locale imita esperienze già avviate in Europa come quelle del Wir svizzero, il Nantò francese, il Chiemgauer bavarese e il Bristol Pound inglese. "Il Lombard è pensato per le imprese, per immettere liquidità e risolvere uno dei problemi che attanagliano l'economia Lombarda" spiega Gibelli. "Una moneta virtuale che aiuterà l'economia reale, e che poi potrà essere convertita direttamente in euro tramite la Regione Lombardia, ma che nel frattempo potrà aiutare la circolazione di capitali". In Svizzera il Wir è una moneta complementare utilizzabile dal 1934, riconosciuta da circa 75 mila imprese, e può contare sulla presenza di una Banca Wir, che offre servizi in franchi svizzeri ed in buoni Wir. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ambrogio.brambilla

    03 Dicembre 2012 - 21:09

    L'iniziativa è di Gibelli. Formigoni sta twittando sulla data delle elezioni....

    Report

    Rispondi

  • Silviob2

    03 Dicembre 2012 - 16:04

    Mi sa che tre monete sono un po' troppe in Lombardia!

    Report

    Rispondi

blog