Cerca

L'allarme lavoro pubblico

Patroni Griffi: nella pubblica amministrazione 260 mila precari
"Impossibile stabilizzarli tutti"

6
Filippo Patroni Griffi

Secondo il minsistro delle Pubblica Amministrazione Filippo Patroni Griffi è impossibile pensare a una stabilizzazione di massa per i 260mila precari della pubblica amministrazione durante un'audizione alla Comissione Lavoro della Camera. I precari sono 130mila nella scuola, 115 mila tra sanità e enti  locali e 15 mila nelle ammainistrazioni centrali. "Penso siano da scartare ulteriori   interventi di riduzione del settore pubblico".   Piuttosto, per il ministro "si può pensare a una diversa   distribuzione del personale tra amministrazioni centrali e periferiche  e tra varie amministrazioni", anche perchè ha ricordato "siamo   lievemente al di sotto della media Ocse".

Eccedenze Secondo i dati del ministero, gli esuberi nelle pubbliche amministrazione dovrebbero arrivare a circa 7300 in totale, in base ai tagli previsti dalla spending review.  Il ministro annuncia un ulteriore taglio delle piante organiche di 3.300 impiegati: oltre alle 4.028 eccedenze emerse dal primo decreto "abbiamo proiezioni di ulteriori 3.000 eccedenze di personale per un totale quindi di 7.300 per effetto di altri due decreti uno sull'Inps e l'atro su 24 enti parchi" ha affermato il ministro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giorgio_collarin

    05 Dicembre 2012 - 22:10

    sulla nanità ha ragione da vendere!!! aggiungo: commissioni su commissioni: una che controlla l'altra!!! conosco un medico condotto...assunto per raccomandazione di persona importante ma che si è rivelato poco capace!!!emarginato anche dai suoi colleghi!!!poveri pazienti!!!

    Report

    Rispondi

  • arrotino2

    05 Dicembre 2012 - 18:06

    Metà degli attuali dipendenti pubblici sarebbe più che sufficiente, gli altri potrebbero essere assorbiti dal privato se lo stato non procurasse l'asfissia fiscale e burocratica delle aziende. I precari erano un problema finchè era al governo Berlusconi, e la sinistra faceva fuoco e fiamme per farli assumere a tempo indeterminato (cosa sarebbe successo al debito pubblico se questa operazione fosse andata in porto?). Caduto lui non se li fila più nessuno

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    05 Dicembre 2012 - 18:06

    mandateli a fare lavori socialmente utili, però il vero problema è che molti di loro non conoscono il significato della parola lavoro

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media